Come curare le doppie punte: regole e rimedi

da , il

    Come curare le doppie punte: regole e rimedi

    Le doppie punte purtroppo sono un problema ricorrente, specialmente per chi ha i capelli lunghi e secchi. Bisogna curarle con attenzione e cercare di prevenirle. Molto importanti soni i gesti quotidiani, ogni giorno possiamo curare il nostro capello senza nemmeno accorgercene oppure fare dei danni e indebolirlo. Le maschere fai da te per i capelli sono amiche insistituibili e vanno fatte una volta alla settimana. Poi ci sono tutti gli accorgimenti, dal lavaggio all’asciugatura che possono contribuire a diminuire le doppie punte e a rendere il capello più forte.

    Se volete prevenire le doppie punte, vi consiglio innanzitutto di farvi spuntare i capelli dal parrucchiere di 1-2 centimetri ogni paio di mesi per eliminarlei capelli per elimi e rafforzare la struttura della chioma. Se i vostri capelli sono particolarmente secchi, prima di lavarli fate una maschera con prodotti specifici per trattare le doppie punte e lasciate agire per 10 minuti, in modo da non permettere allo shampoo di inaridirli troppo. Ovviamente la scelta di quest’ultimo è molto importante: sceglietelo delicato, arricchito con ingredienti nutritivi e idratanti che contrastano la disidratazione della chioma e che contengono sostanze polimeriche con la funzione riparatrice delle zone danneggiate.

    Non dimenticate mai di applicare il balsamo a ogni lavaggio poichè, con la sua azione idratante, nutritiva e condizionante, è un’ottima cura per i capelli fragili ed aiuta ad evitare l’insorgere di doppie punte. Lavate sempre con acqua tiepida, poichè l’acqua molto calda fa inaridire i capelli e la pelle del cranio. Dopo ogni lavaggio, sui capelli bagnati e prima di pettinarli, stendete qualche goccia di semi di lino per ammorbidirli e evitare che la spazzola li spezzi. Non strofinateli mai con l’asciugamano, ma tamponate! Asciugate con il phon con la temperatura più bassa e a una distanza di 10-15 centimetri.

    Se utilizzate la tinta, cercate di evitare di fare in parallelo tintura e permanente, e evitare di tingerli più di una volta al mese. Limitate l’uso della piastra alle occasioni, diciamo, speciali, perchè se la usate tutti i giorni rovinate il capello. Soprattutto sui capelli trattati, ma anche su quelli al naturale, una volta ogni tre giorni, applicate un olio nutriente in modo da idratarli e rigenerarli. Qualsiasi tipo di olio va bene, a patto che sia naturale al 100% e applicato sui capelli prima di fare lo shampoo. Si può cospargere solo sulle punte oppure sull’intera testa fino alle radici, e va tenuto in posa per diverse ore, anche una notte intera. Un’altra opzione per nutrire i vostri capelli è applicare solo sulle punte del burro di karitè o di mandorle dolci, senza risciacquare poi i capelli e asciugandoli semplicemente ad una temperatura non estrema.

    Per concludere vi propongo una ricettina fai da te per nutrire e rafforzare i capelli: fare una miscela con 10 gocce di essenza di rosmarino e 20 gocce di camomilla e uniteli a uno shampoo per capelli secchi. Dopo una ventina di giorni di lavaggio con questo prodotto, vedrete i capelli notevolmente ristrutturati!