Come scegliere il correttore o primer adatto a te [FOTO]

da , il

    Hanno colori diversi e di conseguenza anche delle precise funzioni differenti. Sono in grado di rendere perfetta ogni pelle del viso e nascondere le sue imperfezioni, dai brufoli alle occhiaie, oltre a bilanciare il nostro colorito naturale. Stiamo ovviamente parlando dei correttori come primer, anche se la domanda spesso legata a questi prodotti è: quale scegliere? In questo articolo cercheremo di spiegarvi le varie differenze per decidere nel mare di prodotti cosmetici presenti negli scaffali delle migliori profumerie. Per avere un breve riassunto visivo di quello che stiamo dicendo, guardate la fotogallery qui sotto.

    Fino a poco tempo fa era il segreto dei migliori make up artist, ora invece nel trucco è uno dei prodotti novità più richiesti, soprattutto dalle star, con delle vere e proprie collezioni da parte di tutte le maison internazionali e case di cosmetici: stiamo parlando del primer, uno speciale prodotto per illuminare il viso. Con una texture leggera ma ricca di pigmenti speciali riesce a nascondere le più piccole imperfezioni. A differenza del semplice correttore ha diverse colorazioni, che possono nascondere difetti e accentuare i propri pregi.

    Partiamo da quello che ha in sé uno dei colori moda della stagione, l’arancione: questa tonalità è perfetta per bilanciare le diverse zone del vostro viso. Non dovete per forza puntare su uno troppo acceso, ne esistono molti tipi con una versione più tenue, come l’albicocca o il melone. Può essere usato per coprire una pigmentazione eccessiva, causata ad esempio dai brufoli, ma è anche perfetto per nascondere e mascherare le occhiaie. Passiamo a un altro colore che sta facendo furore tra le star, tra cui Kim Kardashian, che ha postato una foto del suo primer giallo: perfetto per illuminare un viso un po’ spento, dando un colorito uniforme.

    Continuiamo il viaggio nel mondo dei correttori primer, con il rosa: è il colore in assoluto considerato universale, utilizzato potenzialmente per qualsiasi tipo di pelle e problema, anche se è davvero indicato per rendere perfette le pelli olivastre che vogliono perdere un po’ del loro colore troppo forte. Dato ad esempio sulla parte interna o esterna dell’occhio riesce anche a illuminare lo sguardo. Il blu e il viola possono spaventare ma in realtà sono perfetti per chi ha la pelle olivastra e vuole uniformare il suo colore, rendendola luminosa, utilizzati anche per coprire una brutta abbronzatura da spiaggia che ha lasciato qualche macchia. Ultimo colore, il verde: riesce a neutralizzare tutti i punti troppo rossi del nostro viso, come ad esempio un brufolo fuori posto o delle piccole cicatrici.

    Questi tutti i colori al momento sul mercato. Una volta deciso quello che fa per voi, assicuratevi di applicarne solo una punta, spalmando bene il prodotto sul viso: il risultato è garantito.