Come usare la terra abbronzante per illuminare il viso

da , il

    Come usare la terra abbronzante per illuminare il viso

    La terra abbronzante è un elemento essenziale per il make up dell’estate: colora, illumina e protegge grazie agli elementi idratanti, emollienti e protettivi di cui è arricchita, ma non tutte sanno come usare la terra abbronzante nel modo più adeguato e spesso vi rinuncia per evitare brutti effetti macchia o antiestetici stacchi di colore.

    Oggi cercheremo di darvi qualche consiglio su come usare la terra abbronzante per illuminare il viso e valorizzare al massimo il vostro incarnato.

    Le terre abbronzanti non sono tutte uguali, a differenza del fondotinta o del correttore, la terra abbronzante si presenta in due sole formulazioni: compatta o in polvere libera.

    La terra compatta è più facile da applicare della terra in polvere, spesso volatile e leggera.

    La tonalità può essere mat, leggermente sfumata o perlata: se avete la pelle grassa, la cosa migliore è optare per una terra mat in modo da evitare fastidiose zone lucide, mentre per la pelle secca è ottima la cipria perlata perché dona un aspetto meno arido.

    Come scegliere la giusta tonalità della terra abbronzante? In questo caso regolatevi così: scegliete una terra abbronzante di due toni più scura rispetto alla vostra carnagione. Per la pelle chiara serve una terra color caramello o color miele, leggera e non troppo intensa; le pelli scure, invece, vengono esaltate al massimo dalle tonalità dorate, bronzee e ramate.

    Altra nota dolente: come applicare la terra abbronzante? Per applicare la terra abbronzante in maniera ottimale andrebbero anzitutto seguiti due accorgimenti: mano leggera e pennello di adeguata morbidezza. La terra abbronzante va raccolta con il pennello, che va battuto sulla confezione o soffiato per togliere il prodotto in eccesso. A quel punto si può procedere con l’applicazione con movimenti circolari sulla fronte, sul naso, sul mento e sulle guance.

    La terra abbronzante può essere applicata per dare un tocco di abbronzatura e creare giochi di luce sul volto, in questo caso ne basta un velo leggero, ma può essere utilizzata anche per scolpire i lineamenti e gli zigomi insieme al fard. In questo caso la terra abbronzante andrebbe applicata anche nella zona sottostante agli zigomi. Per evitare l’effetto mascellona, sarebbe opportuno stendere la terra solo fino a metà zigomo, tracciando una linea immaginaria che scende dall’angolo esterno dell’occhio verso il mento. Per aiutarsi si può mettere il pennello verticale vicino all’angolo dell’occhio e usare il suo manico come limite.

    In tutti i casi se si dovesse applicare troppa terra è possibile risolvere il problema tamponando sul viso una salvietta di carta e applicando un velo di cipria trasparente sulle zone interessate.