Cosmetici Ecobio: in cosa differiscono dai cosmetici tradizionali

da , il

    Cosmetici Ecobio: in cosa differiscono dai cosmetici tradizionali

    Per insegnarvi a scegliere i cosmetici Ecobio vi spieghiamo in cosa differiscono dai cosmetici tradizionali. I cosmetici che presentano nella composizione le proprietà di erbe e piante, riducendo al minimo l’impiego di sostanze sintetiche sono sempre più diffusi in commercio. Oggi i prodotti biologici non sono più riservati a un ridotto numero di estimatori poiché suscitano interesse in un numero sempre crescente di consumatori e rappresentano un mercato in continua espansione. Sono considerati davvero amici della pelle.

    Tipologie di cosmetici ecobio

    Nella categoria dei cosmetici bio si inseriscono diversi tipi di prodotti, per esemplificare racchiudiamo i cosmetici biologici in tre tipologie:

    • Cosmetici biologici certificati: sono quei prodotti che, superate le verifiche di provenienza biologica dei singoli ingredienti, ottengono le certificazioni dell’ICEA (Istituo per la Certificazione Etica e Ambientale) per i prodotti eco-bio-compatibili e del CCPB (Certificazione e Controllo Prodotti Biologici), per quelli biologici in genere.
    • Cosmetici ecologici con impiego di estratti vegetali: questi prodotti non hanno una vera e propria certificazione bio, tuttavia hanno cicli produttivi che rispettano l’ambiente.
    • Cosmetici misti: sono a metà strada fra i prodotti naturali e quelli di sintesi.

    C’è un modo per distinguere i cosmetici davvero bio da quelli che ne sfruttano solo il nome esibendo una etichetta verde di certificazione, prima di valore. Basti sapere che in Italia il cosmetico Biologico certificato è ottenuto solo impiegando materie prime, aromi o principi attivi di origine vegetale ammessi dal Disciplinare AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) per la cosmesi Bio Ecologica.

    Inoltre per cosmetici Ecobio, s’intende quei prodotti che non solo rispettano la pelle (da cui la parola bio), ma anche l’ambiente (eco), creati dunque senza l’ausilio di coloranti sintetici, radiazioni ionizzanti e test sugli animali: bandite dalla loro composizione anche le materie prime derivate da OGM soppiantate del tutto da prodotti agricoli e zootecnici primari provenienti da agricoltura biologica certificata ICEA (Istituto Certificazione Etico Ambientale).

    Nella fase finale della produzione Ecobio sono obbligatori i controlli microbiologici, sia dell’intero prodotto, che dei singoli ingredienti che lo compongono. Senza trascurare il packaging esterno che deve essere realizzato esclusivamente con materiale riciclabile.

    Come agiscono sulla pelle

    Non sempre il nostro organismo risponde immediatamene agli ecoprodotti, poiché ha bisogno di un periodo di cosiddetta disintossicazione dai cosmetici che impiegano sostanze chimiche. È fondamentale inoltre porre in evidenza il fatto che il cosmetico biologico, come ad esempio il trucco minerale, anche se peculiarmente efficace per coloro che hanno la pelle molto sensibile, o peggio ancora che presenta allergia al nichel, nasce prima di tutto per esaudire le richieste dei consumatori che credono nelle proprietà delle piante. Infatti i cosmetici naturali e biologici sono il nuovo trend. Ciò non significa tuttavia che i prodotti ecobio siano più efficaci o sicuri rispetto ai cosmetici tradizionali – almeno non sempre – soprattutto se si hanno allergie agli elementi naturali in esso contenuti.