Costi della bellezza e aumento della chirurgia plastica

da , il

    Costi della bellezza e aumento della chirurgia plastica

    A quanto pare non c’è limite al bello, donne, e uomini, risultano sempre più ossessionati dalle celebrità e dalla loro perfezione, apparente, tanto da inseguire quel sogno a qualsiasi costo, e prezzo, infatti la cifra che viene dedicata al costo della bellezza è in aumento, alla faccia di crisi, e economia stagnante. Tra interventi di chirurgia estetica, make up, permanenti e non, palestre e parrucchieri l’essere umano sembra propenso a spendere sempre più in prodotti di bellezza che in beni di prima necessità.

    Prima il bello poi il cibo, sembra uno slogan pubblicitario eppure le statistiche non mentono, ultimamente da molti paesi del mondo emergono dati davvero insoliti sulle abitudini delle persone, i così chiamati paesi industrializzati hanno tra le prime voci di spesa sempre la bellezza. L’ultima analisi proviene dall’Australia dove la cifra dedicata alla cura del corpo nel 2010 è pari a 5,8 miliardi di dollari.

    Un mondo di vanitosi? A quanto pare si, o di emulatori, perchè sembra che da occidente a oriente quando si chiede il motivo di tanta spesa in molti desiderano semplicemente diventare come la star del momento, da Jessica Alba a Angelina Jolie fino ai belli Brad Pitt o simili.

    Il dato che emerge maggiormente è che oltre alla costante crescita dei cosmetici è il Botulino il metodo più usato per ringiovanire, iniettato durante la pausa pranzo, lifting e rinoplastica le operazioni di chirurgia plastica più comuni, seguite dall’intervento al seno.

    L’allarme è che l’emulazione sta diventando sempre più pressante, in molti medici denunciano questa nuova moda mondiale, ‘vogliono essere come’ è la frase più sentita dai chirurghi estetici del mondo.