Crema idratante viso, come sceglierla

da , il

    Crema idratante viso, come sceglierla

    Al supermercato o in profumeria siamo spesso attratte da creme colorate e innovative, che spesso pubblicizzano anche in televisione.

    Ma quei prodotti funzionano davvero? E sono indicati per il nostro tipo di pelle?

    Con un esame chiamato check-up della pelle possiamo scoprire qual è la crema più adatta per ciascuna di noi.

    L’esame avviene attraverso un macchinario che è in grado di rilevare alcune caratteristiche della nostra pelle: la quantità di sebo, l’idratazione, la temperatura, il ph…ed è così che questo esame può indicarci la crema che fa al caso nostro.

    Vediamo come avviene questo esame nei dettagli.

    Viene complilato un questionario sulle abitudini di vita e cosmetiche, poi viene fatto un esame cutaneo molto completo, prima a occhio nudo, poi con una lente di ingrandimento, alla luce del giorno, a luce fredda, poi ultravioletta e poi si esamina con il tatto e la palpazione.

    Grazie a queste operazioni si scopre anche il vero fototipo della pelle.

    Vediamo in dettaglio i fare fattori e strumenti.

    1- La temperatura cutanea: Dipende dalla temperatura capillare e dell’ambiente, e normalmente è dai 4 ai 5 gradi inferiore alla temperatura esterna.

    2- Il ph: Deve essere acido, ma in caso di eccesso di sebo il ph diventa basico, ed è per questo motivo che è così importante esaminarlo.

    3- L’indagine sebometrica: Permette di verificare la quantità di sebo che c’è sulla pelle.

    4- L’umidità dello strato corneo: equivale all’idratazione cutanea.

    5- Il test all’acido lattico secondo Ramette: Permette di sapere se la pelle è davvero sensibile, che reagisce e si arrossa con i cambiamenti esternie e le aggressioni con il vento e il freddo.

    6- Il dermografismo: Consiste nel passare una sonda a punta sul decolleté, e il dermografismo positivo indica l’iperattività cutanea.

    Il soggetto da esaminare deve stare bene attento a non applicare nessun tipo di cosmetico per almeno 12 ore prima dell’esame, per non alterare i risultati del check-up.

    Questo esame può essere effettuato a qualsiasi età, ma il momento più adatto è quello dopo la pubertà, in cui possono essere prese delle misure di prevenzione dei vari problemi cutanei.

    Anche nel periodo della menopausa l’esame è molto indicato, in quanto la produzione di sebo diminuisce notevolmente e i trattamenti devo essere modificati.

    E’ consigliabile fare il check-up, perchè anche una semplice crema, ma adatta al nostro tipo di pelle, può essere sufficiente per mantenere una bella e sana epidermide nel tempo e prevenire le rughe.