Cura dei piedi: consigli per un pedicure casalingo

da , il

    Cura dei piedi: consigli per un pedicure casalingo

    Scommettiamo che per molte di voi lettrici i piedi sono classificati negli ultimi posti della scala di priorità delle cure cosmetiche? Purtroppo sono molte le donne che tendono a prendersi cura dei propri piedi soltanto durante l’estate, quando è necessario esibirli, invece nel resto dell’anno tendono a trascurarli. Esiste una comune idea distorta che riguarda i piedi: si crede che essendo la parte di noi che raggiunge per prima la terra sia la più sporca, quella di cui vergognarsi, insomma una parte da non esibire.

    Questo è un pensiero esclusivamente occidentale, infatti secondo la filosofia orientale, il piede è considerato divino, una parte fondamentale dell’essere umano e poter toccare i piedi di alcuni santi e santoni è considerato un privilegio riservato a pochi eletti.

    Senza arrivare agli estremi della cultura giapponese che imponeva di fasciare i piedi alle donne, al fine di impedirne lo sviluppo per una distorta idea di bellezza, noi occidentali dovremmo rifiutarci di indossare calzature dai tacchi stratosferici che a lungo andare comportano anch’essi problemi alla schiena, alle caviglie, alterando la postura.

    I piedi andrebbero curati ogni giorno, con la stessa attenzione con cui ci prendiamo cura delle altre parti del nostro corpo. Non avete mai pensato che simbolicamente hanno lo stesso valore che hanno le radici per un albero? Sono una parte indispensabile per il nostro equilibrio, quella parte che ci consente di stare in piedi e camminare.

    Se riuscite a realizzare questo concetto, non potrete che rendervi conto di quanto sia importante curarli e coccolarli in ogni momento dell’anno.

    Senza ricorrere a pedicure professionali è possibile ottenere dei piedi sani e bellissimi con una cura casalinga.

    Innanzitutto è importante munirsi di un guanto di crine in fibra naturale, un vero amico intimo dei vostri piedi, che utilizzato a giorni alterni permette di ottenere un meraviglioso peeling in grado di assicurare una pelle morbida, liscia e setosa.

    Ricordatevi però che è importante sostituire frequentemente il guanto che altrimenti rischia di marcire essendo appunto fatto in fibra naturale.

    Una volta alla settimana è consigliabile fare un pediluvio, trattamento che serve ad ammorbidire la pelle dei vostri piedi ed aiuta anche ad eliminare la stanchezza di un’intera giornata. Non è importante utilizzare prodotti specifici, è sufficiente anche sale e bicarbonato, purchè l’acqua sia molto calda, così riuscirete ad eliminare le parti dure sui talloni con una pietra pomice oppure facendo ricorso per i duroni più resistenti a quelle “grattuggine” che trovate ovunque nei supermercati.

    Potete a questo punto passare al taglio delle unghie, mi raccomando però, attenzione ai trattamenti troppo radicali: spesso tagliare le unghie troppo corte comporta un indebolimento dell’unghia stessa che così viene esposta a rischi di infezioni batteriche e micotiche.

    Come in ogni cosa, la giusta misura è la migliore!

    A questo punto avrete piedi belli e sani avendo speso davvero poco e soprattutto tutto il vostro corpo ne avrà guadagnato in salute e benessere.