Dior cosmetici: smalto Bond Street

da , il

    Dior cosmetici: smalto Bond Street

    Questa primavera la maison Dior va controtendenza: non smalti dai colori pastelli tradizionali o applique dai motivi floreali come quelli della Sally Hansen, ma si concentra sulle tonalità profonde come grigio o blu. Ciò che però colpisce tendenzialmente dello smalto Bond Street è proprio la sua non corrispondenza. A metà tra grigio e blu, a seconda della concentrazione di vernice sull’unghia, la nuance si posiziona abbastanza bene tra i colori trend di smalti per unghie della stagione primavera estate 2011, sebbene provenga dalla Dior City Gris Collection Nail Polish del passato inverno 2010 – 2011, rivelandosi giovane e nuovo. Se lo smalto verde è il nuovo trend, al posto del nude e dei colori neutrali, il blu/grigio della Dior non sostituisce nulla ma va ad accodarsi con eleganza agli altri smalti proposti dalla Christian Dior, ma differenziandosi notevolmente dalla recente collezione Rock your nails, il cui nome è già tutto un programma.

    Affascinante per i suoi intensi sguardi sulle tre capitali della moda, Parigi, New York e Londra, la Dior City Gris Collection Nail Polish comprende oltre a Bond Street [che riflette il grigiore di Londra con un accenno di blu], NY 57th, rappresentante le tonalità metalliche dell’asfalto di Manhattane Gris Montaigne, elegante e raffinato proprio come la romantica Parigi. La formula degli smalti Dior è 4-Free (che comprende resina in formaldeide), priva di canfora, che può essere irritante. Le bottiglie di vetro dalla forma rettangolare sono sormontate da un simil-cappuccio cromato con finitura a specchio che si stacca, per rivelare un cappuccio interno, simile a quello presente negli smalti Chanel. Dior ha recentemente rinnovato la sua formula e il pennello, che ora è piatto, stile pagaia, con setole ricurve. Questo tipo di pennello ha però, come tutti i pennelli per smalto, dei pro e dei contro: una grande copertura sicuramente ma se non applicato con efficacia, lo smalto può facilmente strabordare, oltre i limiti dell’unghia, creando dei solchi colorati vicini alla cuticola. Per quel che riguarda la stesura e la copertura del colore, la forte pigmentazione permette una non opacità già dalla seconda passata.