Donne grasse per l’alta moda

da , il

    Fotografare donne così abbondanti è palesemente una provocazione, ben riuscita a quanto mi è dato vedere, l’originale servizio fotografico porta la firma di Danielle Levitt e il giornale che ha osato pubblicare così tanta bellezza è la rivista di alta moda S Magazine. Roll Play, questo il nome dato al servizio fotografico, è evidentemente una forte provocazione verso la magrezza e l’ossessione verso il cibo che accompagna molte donne del terzo millennio.

    Possiamo dire che non ci piacciono, che non le troviamo attraenti, ma certo non possiamo non definire le modelle di Roll Play abbondanti, perchè l’abbondanza in questo caso è la chiave del successo. Viviamo in un mondo che sta facendo dell’anoressia uno stile di vita, ma senza ad arrivare ai disturbi alimentari sono tantissime le donne che hanno un rapporto non equilibrato con il cibo, odio e amore vanno di pari passo.

    Danielle Levitt vorrebbe vedere delle donne così, non credo che il messaggio sia solo grasse, ma piuttosto fiere del loro corpo, capaci di piacersi e di mangiare, infatti le modelle si abbuffano mentre si presentano in pose erotiche. Cibo e eros mai furono così espliciti, ossessione per la magrezza addio! E soprattutto niente vergogna, né per il cibo e tanto meno per il corpo. Sembra proprio che le modelle stiano godendo, e mentre ci osservano con occhio furbo più che un messaggio erotico si può presupporre che ci chiedano di unirsi a loro, per mangiare.