Dormire, l’elisir di bellezza a portata di tutti

da , il

    Dormire, l’elisir di bellezza a portata di tutti

    Se siete a caccia dell’elisir di bellezza più economico del pianeta forse questo studio potrà venirvi in aiuto, alla portata di tutti, tempo a disposizione permettendo, infatti secondo una ricerca condotta da John Axelsson e il suo team del Karolinska Institute di Stoccolma esiste un legame profondo tra la quantità di sonno e l’aspetto fisico. In realtà le nostre nonne non si stancano mai di dircelo, dormi che ne hai bisogno si vede, ebbene a quanto pare il sonno è un trattamento di bellezza naturale, e ora oltre alle nonne lo afferma anche la scienza.

    Chi dorme meno appare meno attraente, è tutta una questione di salute, mostrare troppa stanchezza, e di conseguenza occhiaie, pelle spenta, e i tanti malesseri che ne derivano, fa apparire le persone più brutte di chi ha un sonno regolare di minimo otto ore. Lo studio ha preso in esame 23 adulti sani, età tra i 18 e 31 anni, e 65 osservatori, il team ha fotografato i volontari dopo otto ore di sonno senza trucco, poi dopo solo cinque ore, e infine dopo essere stati tenuti svegli per 31 ore di fila.

    volto uomo riposato e stanco

    Inutile ribadire che è risultato evidente come nel primo caso i volontari siano apparsi sani e riposati, oltre che attraenti, i secondi visibilmente stanchi e i terzi inguardabili. Le foto, scattate nelle medesime condizioni ambientali e di luce, hanno dimostrato tratti di stanchezza impietosi, come occhiaie, occhi spenti e gonfi, oltre a un sorriso inesistente. John Axelsson dopo aver analizzato il massimo degli effetti della mancanza di sonno desidera passare alla fase successiva, capire gli effetti di una notte di sonno mancata casualmente, situazione che accade spesso a molti giovani.