Eccessi della chirurgia plastica: 10mila sterline per diventare Barbie

da , il

    Eccessi della chirurgia plastica: 10mila sterline per diventare Barbie

    Recentemente ci siamo imbattuti nell’ennesimo orrore della chirurgia plastica: vi ricordate la ragazza che si era sottoposta a numerosi interventi per trasformarsi in un vero e proprio cartone animato giapponese? Bene, oggi vogliamo parlarvi di un altro eccesso della chirurgia plastica, perchè purtroppo al peggio non c’è mai fine: è la storia di una ragazza inglese che ha speso una fortuna per trasformarsi in una Barbie vivente. Stiamo parlando di Charlotte Hothman, così tanto ossessionata dalla mitica donnina di gomma della Mattel, da non riuscire ad attribuire altro senso alla propria vita se non quello di diventare il più possibile somigliante alla Barbie.

    Pensate, Miss Charlotte ha recentemente confessato durante un’intervista, di aver già speso oltre 10mila sterline in operazioni di chirurgia plastica e in vestiti, per avvicinarsi sempre di più al mondo di plastica della Barbie.

    Anche la sua casa si è gradualmente trasformata in una sorta di museo con centinaia di differenti versioni della storica bambola. Più che altro un museo degli orrori che ha spinto addirittura il suo fidanzato ad andarsene perchè sconvolto dall’ossessione della ragazza.

    Ma non finisce qui questa storia delirante: la giovane, oltre ad avere speso un vero e proprio patrimonio in chirurgia, giocattoli, accessori e vestiti, ha pagato molto anche in termini di dolore, infatti Charlotte ha ammesso di avere affrontato operazioni particolarmente dolorose e rischiose ma, a suo dire, per una giusta causa.

    Con estrema obiettività, la signorina sembra essere affetta da chirurgia plastica compulsiva, l’ennesima vittima di un sistema che impone canoni estetici surreali per poter essere accettati.

    Ci troviamo dinnanzi all’ennesimo eccesso della chirurgia plastica e la nostra domanda torna ancora una volta ad essere pertinente: ma i chirurghi non dovrebbero proteggere le proprie pazienti da tali eccessi?

    Ancora non ci sono giunte altre risposte, oltre alla nostra: il guadagno per i medici viene probabilmente prima della salute delle loro pazienti/clienti.

    Ed in conclusione: Charlotte riuscirà a trovare almeno il suo ken?

    Charlotte Hothman prima