Eliminare la cellulite: cure, rimedi e trattamenti più efficaci

da , il

    Eliminare la cellulite: cure, rimedi e trattamenti più efficaci

    Eliminare la cellulite è il sogno di ogni donna. La cura definitiva purtroppo non è stata ancora trovata, ma esistono diversi trattamenti e rimedi naturali che, agendo da più fronti, possono aiutare a contrastarla. La cellulite è un problema complesso con sfaccettature differenti: affligge la maggior parte delle donne, indistintamente sia giovani che mature, magre o con qualche chilo in più. Questo perché le donne, proprio per conformazione fisica, presentano in zone particolari del corpo come glutei, fianchi e gambe una concentrazione più alta di grasso. Ma non solo: anche gli ormoni femminili, come gli estrogeni, favoriscono il deposito di adipe nel tessuto sottocutaneo: questo grasso sarà responsabile dell’accumulo di liquidi che darà origine alla cellulite. Esistono diversi tipi di cellulite, stadi differenti che possono accentuarsi a causa di una vita troppo sedentaria, una dieta squilibrata, stress e ansia, abitudini e posture scorrette:persino gli indumenti troppo stretti o tacchi troppo alti possono complicare il quadro della cellulite.

    Combattere la cellulite a tavola: alimentazione sana

    L’alimentazione nella lotta alla cellulite è importantissima. Una dieta equilibrata ricca di frutta e verdura, con poco sale e pochi grassi nonché una corretta idratazione aiuta sicuramente a combatterla ed a mantenere i risultati. Nello scegliere gli alimenti da consumare nella dieta bisogna fare attenzione a quelli che favoriscono il ristagno e gonfiano i tessuti. Il sodio ad esempio trattiene i liquidi che, accumulandosi negli interstizi tra le cellule, ostacolano la circolazione.

    Da bandire gli eccessi di alimenti che affaticano il fegato, impedendogli di svolgere la sua azione depuratrice: caffè, cioccolato, bevande alcoliche, fritture; preferire invece alimenti ad alto contenuto di fibre che favoriscono il transito intestinale riducendo l’assorbimento di zuccheri e grassi. I bioflavonoidi poi, di cui sono ricchi i frutti di bosco e sottobosco, sono dei veri alleati per una buona microcircolazione.

    Tipi di cellulite : trattamenti e diagnosi precoce

    L’inestetismo conosciuto con il nome di cellulite, e scientificamente definito come pannicolopatia-edemato-fibro-sclerotica, è causato da un’alterazione delle strutture del tessuto connettivo e si manifesta dando allo strato esterno della pelle un aspetto spugnoso e bucherellato: la famigerata buccia d’arancia che si alterna a rigonfiamenti di varia entità. Ciò si deve all’aumento di volume, ipertrofia, delle cellule adipose.

    Si distingue generalmente:

    un 1° stadio in cui la cellulite è edematosa, cioè caratterizzata da gonfiore diffuso per accumulo di liquidi ristagnanti che si avvertono al tatto;

    Un 2° stadio in cui la cellulite è fibrosa, la pelle è dura al tatto e presenta noduli diffusi.

    Un 3° stadio: la cellulite è sclerotica, ovvero indurita, si presenta con avvallamenti e gonfiori molto evidenti. Provoca dolori agli arti inferiori che si accentuano pizzicando la parte colpita.

    Perché importante conoscere i vari stadi della cellulite? Perché prima si interviene, più i risultati saranno positivi e duraturi.

    Per arrivare a una diagnosi è indispensabile, una buona indagine della storia medica, famigliare e personale, una valutazione delle abitudini della persona, della sua storia ponderale, del suo peso ideale, della massa magra e della massa grassa. Questa diagnosi dettagliata permette di capire se il grasso è sano o se invece sta già andando incontro a un processo di fibrosi e quindi di distinguere e scegliere tra approcci diversi.

    Eliminare la cellulite con lo sport giusto

    Lo sport aiuta sicuramente ad eliminare la cellulite, tonifica i muscoli e stimola la circolazione. Lo sport più utile è quella di tipo aerobico, che stimola l’ossigenazione dei tessuti e mobilita i depositi di grasso. Almeno mezz’ora al giorno di esercizio fisico è il tempo ideale per ottenere risultati concreti e mantenersi in forma.

    Via libera quindi al nuoto, le pedalate in bicicletta corse e camminate all’aria aperta. Consigliato tra tutti per rimanere in forma l’acquagym: l’effetto creato dalla ginnastica in acqua infatti amplifica i risultati perché oltre allo sforzo fisico sfrutta il movimento dell’elemento sulla pelle, come fosse una sorta di massaggio drenante.

    Contro la cellulite i rimedi naturali

    I rimedi naturali contro la cellulite sono moltissimi. I prodotti naturali che ci possono venire in aiuto per contrastare la cellulite si possono distinguere in base al tipo di azione:

    lipolitica: efficace in questo il tè, specialmente il tè verde, caffè e guaranà;

    drenante: come l’ ananas, o la betulla, il tarassaco, la papaia

    azione sulla microcircolazione: la centella, a vite, l’ippocastano. Con tre cucchiaini di betulla ad esempio è possibile prepare un ottimo infuso da sorseggiare durante la giornata: lasciate le foglie in infusione per una decina di minuti in un litro d’acqua, otterrete un’ottima bevanda depurativa.

    Per le applicazioni esterne è ottimo il decotto di foglie d’edera, due cucchiai in un litro d’acqua in impacchi da 30 minuti.

    Cellulite: la cura con i trattamenti estetici

    Per trattamenti estetici si intendono tutte quelle cure non invasive che vanno a contrastare la cellulite nei vari punti specifici attraverso diverse tecniche:

    Massoterapia: massaggio che comprende il drenaggio linfatico manuale ed il massaggio iperemizzante, e rappresenta il mezzo fisioterapico più utilizzato perché agisce a livello del microcircolo.

    Pressoterapia: trattamento in cui le gambe del soggetto vengono completamente avvolte da una serie di bende particolari, che si gonfiano e sgonfiano progressivamente creando una pressione simile a quella di un massaggio stimolando fortemente la circolazione.

    Cavitazione estetica: in cui lo scioglimento delle cellule adipose ed il miglioramento della microcircolazione è legato ad una stimolazione fatta con ultrasuoni.

    Radiofrequenza: in questo trattamento viene utilizzato un macchinario che stimola lo scioglimento delle cellule di grasso, ed il miglioramento della microcircolazione attraverso delle emissioni di calore, visto che il calore stimola anche la produzione di collagene questo macchinario viene usato anche nei trattamenti per le smagliature, allo stadio iniziale.

    Cellulite via con gli interventi chirurgici

    Ricorrere ad un trattamento chirugico per eliminare la cellulite è sempre una decisione delicata, meditata e va presa in accordo con il proprio chirurgo. Tra i trattamenti più noti ricordiamo:

    Lipoaspirazione: come indica il nome, si effettua risucchiando il grasso tra la pelle e lo strato muscolare mediante l’inserimento, nelle piccole incisioni praticate dal chirurgo, di cannule sottili lunghe circa 12-15 cm. e collegate ad una macchina aspirante. Anche se l’intervento in genere viene effettuato in regime di day-hospital, è fondamentale la scelta di una struttura idonea che possa garantire, in caso di complicazioni, la degenza post-operatoria e i provvedimenti necessari.

    Liposcultura superficiale si procede in maniera simile alla lipoaspirazione agendo però più in superficie e cioè appena sotto il derma. Le piccolissime incisioni in genere non vengono suturate e si cicatrizzano spontaneamente nel giro di pochi giorni. Il post intervento è solitamente breve e poco fastidioso.

    Laserlipolisi interstiziale: tecnica relativamente recente, dove la luce emessa dal laser genera un calore che altera la membrana della cellula adiposa fino a provocarne la distruzione. L’intermittenza della luce laser e il suo raggio ridotto fanno sì che i tessuti circostanti non possano essere danneggiati in alcun modo.