Grasso localizzato? Per eliminarlo c’è l’intralipoterapia

da , il

    Grasso localizzato? Per eliminarlo c’è l’intralipoterapia

    Il vostro problema è il grasso localizzato e nonostante gli sforzi in palestra e a tavola non riuscite a farlo sparire? Un nuovo rimedio di bellezza per eliminarlo, e che promette di sostituire la liposuzione, è l’intralipoterapia. In cosa consiste questo nuovo trattamento estetico? Non sarebbe neanche una vera e propria operazione chirurgica ma un’iniezione. Andiamo a scoprire nel dettaglio di cosa si tratta.

    L’intralipoterapia si deve al professor Pasquale Motolese, e consiste nell’iniezione di un liquido speciale, chiamato M, composto principalmente da polimero di galattosio e sodio desossicolato, che stimolerebbe lo scioglimento del grasso in eccesso in una determinata zona del corpo. In questo modo si eviterebbe la pratica della liposcultura, una vera e propria operazione chirurgica che elimina il grasso con delle cannule. Proprio questa tecnica è stata più volete messa in discussione, soprattutto per la sua efficacia, che sarebbe solo temporanea.

    Un’operazione chirurgica comporta tutta una serie di procedure, che vanno dall’anestesia durante l’intervento al decorso post operatorio, in questo caso a volte molto doloroso. L’intralipoterapia invece promette il rimodellamento della zona con il grasso localizzato anche con tre o quattro sedute. Le zone possono essere addome, braccia, cosce o glutei, e l’iniezione non ha bisogno dell’anestesia. In una stessa seduta inoltre si possono trattare più aree del corpo, e successivamente è consigliato sottoporsi, dopo una settimana, a un massaggio linfodrenante. I risultati? Gli esperti dicono che sono visibili dopo tre giorni.