Haute Couture 2011: la bellezza di Chanel, Dior, Armani e Valentino

da , il

    Haute Couture 2011: la bellezza di Chanel, Dior, Armani e Valentino

    Un tripudio di colori e arte incredibile hanno caratterizzato le sfilate Haute Couture Autunno / Inverno 2011 in particolare degli stilisti Chanel, Christian Dior, Giorgio Armani e Valentino di questa settimana. Make up dall’ispirazione divina, applicato da professionisti del settore, che mette in evidenza attraverso i colori la fantasia e l’immaginazione delle donne. I colori pastello che assomigliano a sorbetti, con motivi grafici e geometrici evidenziati da ombretto e un uso appropriato dell’ eyeliner attraverso il quale definire enormemente lo sguardo sono i punti chiavi del trucco adoperato sulle modelle di Christian Dior. Il make up accentuato applicato dal direttore creativo della P & G, Pat McGrath, si fonde sul contrasto dell’ombretto pastello con la pelle opaca e pallida, le labbra rubino scuro che nell’insieme sembrano riprendere il trucco adoperato dai manga, recentemente sfoggiato da Lady Gaga in occasione dei MTV Video Music Awards Aid Japan, versione nipponica degli MTV Video Music Awards.

    L’eleganza regna sovrana in Chanel che abbina i toni cupi del nero, del grigio e del blu alle classiche sfumature del bianco come fosse uno spettacolo di alta moda. Per un pizzico di mistero, Peter Phillips adagia sugli occhi delle modelle una mascherina di puro pizzo sugli occhi, aggiungendo più ombra all’effetto fumè sugli occhi, sapientemente realizzato con l’ombretto in crema Mirique della collezione Illusion d’Ombre autunno 2011. Sulla pelle il nuovo fondotinta della Chanel Vitalumiére Aqua Foundation. Anche Armani Privé opta per un trucco occhi accentuato, sottolineato da una non espressa totalmente striscia di color albicocca, che parte dagli angoli interni, riprendendo il tono chiave apparso nella maggior parte dell’intera collezione, che in particolare prende ispirazione dai tessuti floreali e delle stampe giapponesi. Il trucco grafico caratterizzato da una doppia linea alata, definisce l’ occhio di gatto, creando un make up dallo sguardo felino, estendendosi in egual modo sulle ciglia inferiori e superiori, riprendendo le linee rette che caratterizzano giacche e pantaloni corti. I capelli sono tirati indietro, per permettere a Philip Treacy di concentrarsi sul viso. Lo stile femminile di Valentino dai toni neutri per la collezione, è completato da un trucco etereo e da acconciature semplici, ornate da ghirlande d’oro, quasi da dea greca. Per un effetto angelico, l’aspetto delle modelle è caratterizzato da una pelle luminosa, evidenziata con fard rosato e labbra rosa, e un ombretto leggermente applicato.