Illuminante, cos’è e come scegliere quello adatto a te [FOTO]

da , il

    L’illuminante è indubbiamente uno dei cosmetici più apprezzati e discussi degli ultimi anni. Ma cos’è e come è possibile scegliere quello più adatto a sè? Questo prodotto riesce a camuffare piccoli difetti e al contempo ad enfatizzare alcune aree del viso, scolpendolo e rendendolo immediatamente, con un sol gesto, radioso e luminoso. Sono tantissime, naturalmente, le formulazioni tra cui poter scegliere e altrettante le proposte che ci arrivano dai principali brand legati al mondo della bellezza. Sfoglia la gallery per scoprire tutti i prodotti must have.

    Luminoso e in grado di valorizzare il lineamenti del viso, l’illuminante è uno di quei cosmetici che assolutamente non devono mancare nella trousse di ogni donna e, di conseguenza, uno dei 10 prodotti must have per il make up dell’autunno/inverno 2014-2015. Caratterizzato da un colore chiaro e luminoso, applicato in determinate zone del viso come sotto l’arcata sopraccigliare, la punta del naso e l’arco di Cupido (subito sopra le labbra), è in grado di evidenziarle enfatizzandole.

    Naturalmente, esistono in commercio tantissime varietà differenti di illuminante, ognuna con un effetto diverso sul viso. Per scegliere quindi quello più adatto, è opportuno conoscere e saper distinguere le diverse tipologie.

    L’illuminante dal finish opaco, ovvero senza particelle riflettenti, è perfetto, ad esempio, per il trucco da giorno e per apportare correzioni invisibili per un make up estremamente naturale. Questa tipologia è particolarmente indicata per il contouring correttivo, con un sapiente gioco di cipria e di terra scura. Un illuminante particolarmente brillante, di norma caratterizzato da particelle riflettenti, crea dei veri e propri punti luce nelle aree di applicazione. Questa formulazione è particolarmente indicata per una pelle sana, senza particolari problemi, mentre è controindicata per pelli agè o grasse perchè inestetismi come brufoli, pori dilatati e rughette verrebbero ulteriormente evidenziati.

    Anche la texture del prodotto fa la differenza: gli illuminanti in polvere hanno durata maggiore ma risultano più “artefatti”, mentre quelli in crema si fondono meglio con la pelle risultando un tutt’uno con il viso. Uno step fondamentale è costituito dalla scelta del colore dell’illuminante. Come per i fondotinta esistono un’infinità di sfumature e sottotoni tra cui doversi destreggiare: tonalità fredde come il rosa confetto sono ideali per le pelli chiare e rosate, mentre le sfumature del bianco dorato si sposano perfettamente a pelli chiare dal sottotono giallo e caldo. Per le pelli più ambrate, ovviamente, è preferibile scegliere illuminanti caldi, che spaziano dal bronzo al caramello.

    Sfoglia la gallery per scoprire tanti prodotti must have tra cui scegliere il tuo illuminante.