Irritazione della pelle: le sostanze che possono causarla

da , il

    Irritazione della pelle: le sostanze che possono causarla
    Negli ultimi anni si è innalzato il livello di attenzione per le sostante con le quali siamo spesso a contatto e che possono causare l’irritazione della pelle. Un interessante articolo americano ha portato in particolare a porre l’attenzione su alcuni composti che non ci saremmo mai immaginate potrebbero portare ad avere irritazioni cutanee, anche fastidiose. Solitamente infatti sono quasi sempre i parabeni [classe di conservanti tra i più utilizzati nel settore cosmesi], i siliconi [polimeri inorganici] e i petrolati [presenti soprattutto nelle creme per il viso] a destare maggiore controllo.

    1) Fogli ammorbidenti

    Nella nuova trovata, dal nome fogli ammorbidenti, prodotto magico utilizzato per rendere il bucato morbido, vi sono dei composti/profumi aggressivi che, in particolare, sono la causa a brufoli e punti neri. Dopo il lavaggio, molte persone dimenticano di rimuovere i fogli ammorbidenti dalle federe, con il risultato di passare molto tempo a stretto contatto con un cuscino ‘irritato’. In Italia è difficile correre questo rischio data la scarsa diffusione di questi fogli ammorbidenti.

    2) Tinte colore capelli in parafenilendiammina

    Le tinture di capelli contengono molti ingredienti particolari, certi molto aggressivi per il viso e il cuoio capelluto. La parafenilendiammina base (PFD o PPD) è un colorante che può causare dermatiti sulle pelli sensibili. Se non riuscire a capire qual’è la causa della vostra acne, controllate la composizione della vostra tinta e le varie sigle, che non sempre sono chiare e valutate la possibilità di valutare prodotti con estratti di piante o naturali, come l’henné, ottimo riflessante per i capelli rossi.

    3) Cocamide nello shampoo

    Quando si parla di Cocamide, si fa riferimento ad un addensante, che viene utilizzato per rendere il composto dello shampoo viscoso, ma può causare irritazioni delle pelle sulla zona dei capelli, del collo e delle mani. Il problema della Cocamide è che ha molti derivati ​​che si nascondono sotto diversi nomi, come ad esempio: Cocamide MEA, Cocamide DEA, DEA-Cetyl Phosphate, GODDESS Oleth-3 Lauramide DEA, Fosfato, Linoleamide Myristamide DEA, MEA, DEA, Oleamide Stearamide MEA, TEA-Lauryl Sulfate, e Triethanolamine/Trietanolammina.