Katy Perry OPI Collection: smalti da sogno

da , il

    Katy Perry OPI Collection: smalti da sogno

    Katy Perry unisce il suo amore per la musica e la decorazione unghie introducendo una nuova linea di smalti venduta dall’azienda OPI, lanciata a gennaio 2001. Ispirate alle melodie dell’album Teenage Dream, e allo stile inconfondibile dell’artista americana, le 14 nuove tonalità della Katy Perry OPI Collection sono irresistibili e sono state create per resistere sia sulle mani che sui piedi. La formula Black Shatter ™ è la caratteristica principale di tale set per manicure, essendo resistente e proteggendo contro lo sfaldamento e la rottura dell’unghia, e avendo una speciale lacca che dona brillantezza e rinforza il tessuto.

    Il pennello, presente negli smalti della Katy Perry OPI Collection, è largo, piatto con setole di media lunghezza e media rigidità, e permette una stesura della vernice quando viene premuto sull’unghia. E forse l’unico lato negativo è proprio questo: il pennello è troppo largo per usare lo smalto anche sui piedi, in particolare per chi ha le dita molto piccole.

    Divenuta ormai una nail art dipendente, Katy Perry non smette di lanciare iniziative riguardanti il mondo della manicure, e questa volta lo fa attribuendo il suo nome alla OPI che da qualche anno ormai è amatissima da addetti ai lavori e non, con smalti che colpiscono per le tonalità calde e metalliche, come la collezione di smalti OPI Liquid Metals. Ma analizziamone qualcuno.

    Not Like The Movies appare nel flacone come un verde con lampi di rosso-lampone, ma sulle unghie è un lavanda/rosa con schegge di verde e micro-riflessi d’argento. La sua leggera striatura rivela i pigmenti di fondo, impedendo però di rivelarsi nella sua bellezza. Potrebbe sorprendere maggiormente per le sue potenzialità, invece induce a metterlo da parte. The One That Got Away è caratterizzato da un effetto doppio colore, reso precedentemente popolare in Italia con il Nail Art Kit di Pupa, che cattura la luce e come il flash della macchina fotografica immortala il momento di fusione tra il lampone e il nero. Applicato sulle mani è assolutamente impeccabile, anche se ha bisogno di due ripassate per essere intenso e affascinante. Last Friday Night è composto da un pallido blu glitterato, con micro glitter esagonali rosa e verde, abbastanza coprente nel complesso. Basato sulla stessa miscela di Last Friday Night, è Teenage Dream, che rivitalizza le unghie con bagliori delicati, rilasciando una patina gelatinosa.

    In attesa quindi di scoprire gli effetti e i risultati delle altre tonalità, non ci resta che sognare con gli smalti al momento rilasciati.