Lentiggini tatuate: c’è chi paga per farsele aggiungere finte

da , il

    Lentiggini tatuate: c’è chi paga per farsele aggiungere finte

    Nuove tendenze per la pelle: sono arrivate le lentiggini tatuate. Superata la fase in cui le macchiette brune su viso e corpo erano dettagli da nascondere, oggi persino chi non le ha per natura sborsa cifre non indifferenti per vederle riprodotte su di sé.

    Lentiggini o efelidi che siano, le agognatissime macchiette sono diventate un lusso da copiare data l’enorme mole di vip che le esibisce con disinvoltura: dalla scatenata Lindsay Lohan fino alla glaciale Julianne Moore passando per Vanessa Incontrada, che ha prestato il suo bel volto lentigginoso in parecchie campagne promozionali per la Pupa. E così va affermandosi sempre più la freckles mania che richiede l’intervento del chirurgo. Per apparire lentigginose, infatti, occorre realizzare tatuaggi semipermanenti, con un costo dai 1500 ai 2000 euro circa, con lo stesso procedimento adottato per il contorno delle labbra o le sopracciglia. Dopo un paio d’anni occorre un ritocchino per ravvivarne la caratteristica tonalità bruna.

    Ma anche chi esclude il ricorso a un trattamento estetico così complesso può essere accontentato con lentiggini nuove di zecca. Con mani attente si potranno ricreare le macchioline grazie ad una matita color ruggine, avendo cura di non esagerare con la loro distribuzione. Per un risultato meno casereccio è stata brevettata negli Usa una matita appositamente creata per riprodurre i piccoli granuli di melanina alla base di lentiggini o efelidi.

    Non resta che scatenarsi con tutti questi metodi e calarsi nei panni di una moderna Pippi Calzelunghe.