Piega perfetta come dal parrucchiere? Ecco qualche consiglio [FOTO]

da , il

    E’ possibile avere una piega perfetta come dal parrucchiere? E’ il quesito che molte donne si pongono continuamente, anche perché non tutte possono permettersi una piega dall’hair stylist una volta a settimana. In realtà esistono alcuni semplici e validi trucchi che possono aiutarvi ad avere una capigliatura impeccabile homemade. Tre sono le parole chiave: prodotti specifici per il vostro tipo di capelli, spazzole adatte al vostro taglio e phon professionale. Scopriamo nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere.

    Sembrerà banale ma una piega che si rispetti deve sempre partire da capelli sani e forti (ecco come ottenerli). Partiamo dal prodotto base: lo shampoo da utilizzare. Scegliere quello sbagliato, può essere una delle tante cause dei capelli spenti e fuori forma. Dopo lo shampoo è sempre consigliabile applicare del balsamo, soprattutto per chi ha i capelli lunghi; una maschera invece restituisce lucentezza e forza a quelli spenti e rovinati. Per ottenere ottimi risultati è però importante scegliere prodotti che siano prima di tutto delicati e non aggressivi con il cuoio cappelluto, e che infine siano in grado di assecondare le esigenze specifiche dei capelli grassi, fini, deboli o secchi.

    Fatte le dovute premesse, cosa dovete mettere in preventivo se decidete di realizzare una piega perfetta fai da te? Il primo accessorio, che non può mai mancare, è il phon. Meglio fare un piccolo investimento e comprarne uno professionale, per risparmiare nel lungo tempo molti soldi dai parrucchieri! Il segreto per scegliere quello giusto? Innanzitutto deve avere un beccuccio molto sottile, per un getto d’aria calda mirato che garantisce capelli più lisci, e una potenza importante, minimo 2000 Watt. Una caratteristica utile è il pulsante che permette il getto d’aria fredda: serve per fissare l’acconciatura. Un phon professionale ha almeno due livelli di velocità e due temperature, per scegliere la combinazione che desiderate.

    Avete i capelli un po’ mossi ma il vostro sogno è il liscio perfetto? Per una piega come dal parrucchiere, dovete andare per strati. Procuratevi un po’ di mollette e immaginate di dividere la vostra testa in sezioni orizzontali, almeno quattro: partite da quella più vicino al collo, usate una spazzola rotonda, meglio se metallica, e avvicinate il phon, non troppo perché rischiereste di rovinare i capelli. Se avete la frangia, potete scegliere di asciugarla prima del resto, per evitare che diventi mossa. Se ancora non siete soddisfatte del risultato, potete sempre ricorrere alla piastra (scoprite come sceglierla). È un accessorio molto utile ma deve essere usato con parsimonia: bruciare i capelli tutti i giorni li rende spenti. Sceglietela per una serata speciale, in cui volete apparire assolutamente perfette.

    Per preparare e proteggere i capelli prima dell’asciugatura esistono molte creme liscianti, che li rendono meno crespi e allo stesso tempo li proteggono dal calore di phon e piastre. Avete i capelli ricci e volete un’acconciatura riccia perfetta? Procuratevi un diffusore: è un accessorio che molti phon professionali hanno già compreso nella confezione, ma lo trovate anche in vendita a parte nei negozi specializzati. Mettendovi a testa in giù e posizionando la vostra chioma su questo getto, i vostri ricci saranno vaporosi ma mai crespi. Per un effetto ancora più definito, prima di asciugarli usate una schiuma per capelli: il risultato è assicurato!

    Piega perfetta: gli errori da evitare

    Esistono tuttavia una serie di comportamenti, comuni alla maggior parte delle donne, che sono in realtà sbagliati e non vi condurranno mai ad una piega perfetta. Innanzitutto non è necessario utilizzare tutti insieme i prodotti che avete in casa, schiuma, olio, gel, cera e lacca. Ricordate che più ne usate e più la chioma sarà appesantita. Il phon o la piastra invece è importante che raggiungano una buona temperatura, questo non vuole dire che debbano essere roventi! Non bisogna superare i 130°C per i capelli sottili e i 200°C per quelli robusti. Infatti, uno styling che supera i 200°C riduce la forza dei capelli del 50% e ai capelli colorati fa perdere tono e vitalità più velocemente. Prima di passare all’asciugatura tamponate i capelli con l’asciugamano, non strofinateli! Non fareste altro che aumentare l’effetto crespo. Infine non è necessario lavare i capelli tutti i giorni, se propri amate la sensazione di fresco e pulito, rinfrescate la chioma solo con dell’acqua. E per le più esigenti un ultimo consiglio: utilizzate per il risciacquo finale acqua minerale, poiché quella del rubinetto, se ricca di calcare, può seccare i capelli.