Quanto lavare i capelli? Un video anni ’50 dice spesso…

da , il

    Voi sapete quanto lavare i vostri capelli? Qual è la frequenza giusta? Sono domande che ricorrono spesso nel corso della vita, soprattutto quando si verifica qualche problema, come capelli unti, forfora e cute irritata. La verità? Verrebbe da dirla alla Eistein, ‘Tutto è relativo’, del resto c’è chi consiglia lavaggi frequenti ma con prodotti delicati e specifici e chi invece sostiene che andrebbero lavati molto meno, al massimo una volta a settimana.

    Pensate però, non solo è relativo il modus operandi riguardo alla frequenza ma anche il concetto stesso di frequenza è relativo!

    Date un’occhiata al video che abbiamo scelto per voi, si tratta di un filmato decisamente vintage, risale addirittura agli anni ’50 e offre preziosi consigli su quanto lavare i capelli ed anche su come lavarli e pettinarli.

    Dalla voce maschile tipicamente impostata di quegli anni cogliamo questo invito: ‘I capelli andrebbero lavati spesso, ogni due settimane…’. -Spesso- per i nostri tempi corrisponde ad un giorno, di certo non a due settimane!

    Quindi qual è la verità sulla frequenza corretta per il lavaggio della nostra chioma?

    Il nostro consiglio è quello di optare per il giusto mezzo: se da un lato un’eccessiva frequenza altera il PH della cute, trasformando i vostri capelli in una massa unta o forforosa, dall’altro quindici giorni ci sembrano eccessivi, per una realtà, quella di oggi, in cui lo smog e l’inquinamento influiscono notevolmente sulla nostra pulizia.

    Vi consigliamo quindi di lavare i capelli massimo due volte a settimana ricordandovi soprattutto di non utilizzare shampoo e balsamo troppo aggressivi, rischiereste di alterare l’equilibrio della cute.

    Infine fate tesoro anche di quanto viene consigliato nel vintage video:

    -Spazzolate giornalmente i capelli con una spazzola oppure con un pettine a denti larghi

    -Dopo il lavaggio con lo shampoo, bagnate nuovamente i capelli con acqua pulita e qualche goccia di spremuta di limone o aceto (dovrebbe renderli più lucidi), quindi risciacquate (i famosi rimedi della nonna…)

    E voi, come vi comportate?