Radiofrequenza viso: controindicazioni, costi e opinioni del trattamento

da , il

    Radiofrequenza viso: controindicazioni, costi e opinioni del trattamento

    Radiofrequenza viso – . La radiofrequenza si avvale di energia elettrica emanata tramite apparecchiature costituite di manipoli, detti punte, che penetrano sottocute liberando calore e trasformando il collagene. L’azione di riscaldamento, profonda e uniforme, provoca un immediato accorciamento delle fibre di collagene e di elastina, stimolando i fibroblasti a sintetizzare nuovo collagene “giovane”, riuscendo, così a ridare tono alla pelle. Ma quanto costa sottoporsi a radiofrequenza? E’ un trattamento adatto a tutti? Proviamo a rispondere a questi e tanti altri quesiti.

    Dopo il boom del bisturi, ci troviamo nell’era del pentimento da chirurgia estetica. Per questo motivo si tende sempre di più a prediligere trattamenti innovativi e meno invasivi per combattere, ad esempio, la perdita di tono della pelle e la comparsa della rughe. II trattamento con radiofrequenza è studiato per risolvere problemi di perdita di tono della pelle del viso: si tratta di uno dei trattamenti antiage più efficaci e meno invasivi disponibili nei principali centri estetici e mira attraverso il calore a stimolare la produzione di nuovo collagene. Questa tipologia di trattamento viso è particolarmente indicato per persone di età compresa tra i 35 e i 60 anni, con un rilassamento cutaneo da lieve a moderato, Più elastica è la pelle che si andrà a trattare, migliori e più duraturi saranno gli effetti post radiofrequenza.

    La radiofrequenza necessita di macchinari che sono utilizzabili esclusivamente in centri in cui operano medici estetici qualificati. L’intervento, non essendo particolarmente invasivo, si può effettuare in ambulatorio medico. Le aree più frequentemente trattate sono le pieghe naso-labiali, le rughe frontali, le rughe perioculari, le zampe di gallina, il sottomento rilassato e le pieghe del collo. Può essere effettuato su tutti i fototipi di pelle ed anche nei periodi estivi, poichè il sole non rappresenta una controindicazione. Prima del trattamento viene applicata una sorta di griglia guida e può essere utilizzata una crema anestetizzante; il trattamento dura all’incirca per un tempo variabile dai quindici ai sessanta minuti, a seconda dell’ampiezza della zona da trattare e dell’entità della problematica su cui si interviene.

    Al termine della seduta la pelle può risultare arrossata ma non è assolutamente presente dolore. Nell’immediato la pelle sembra più distesa, mentre bisognerà attendere del tempo perchè la produzione di collagene sia aumentata e stimolata, con conseguenti migliorie su compattezza e distensione della pelle. Gli esperti consigliano di ripetere il trattamento ogni due anni, si tratta però di tempistiche variabili in base al tipo di pelle.

    Controindicazioni della radiofrequenza viso e costi

    female face with wrinkles on her forehead

    In realtà, non esistono particolari controindicazioni ma è sempre necessario rivolgersi ad un medico estetico qualificato vista la temperatura elevata con cui lavorano le macchine utilizzate. Il rischio infatti, qualora questi macchinari sofisticati non siano gestiti da personale specializzato, è quello di incappare in leggere ustioni o di sentire dolore e bruciore durante la seduta. Tuttavia, scegliendo centri estetici professionali e qualificati, questi rischi sono a dir poco improbabili e, sicuramente, meno consistenti rispetto a quelli che si corrono sottoponendosi ad esempio a sedute di botulino per sconfiggere le rughe. In termini di costi e numero di sedute, se ne consigliano di norma da una a quattro, anche se nella maggior parte dei casi due sedute sono sufficienti. I costi sono variabili a seconda della zona da trattare ma orientativamente si spazia da una base di circa 1.500 euro per gli occhi sino ai 4.000 euro per porzioni di viso più ampie. La pelle appare turgida, distesa e caratterizzata da maggiore compatezza, è difficile rimanere delusi dalla radiofrequenza, che non altera l’ovale del viso nella forma o nell’espressione ma che anzi lo valorizza.