Scadenza cosmetici: quando arriva l’ora di cambiarli

da , il

    Scadenza cosmetici: quando arriva l’ora di cambiarli

    Avete il beauty pieno di cosmetici scaduti e non lo sapete? Questa disattenzione è molto comune tra le donne che amano accumulare trucchi e cosmetici in quantità non curando la data di scadenza: il 49% delle donne ignora la scadenza dei cosmetici che utilizza e ben il 69% ammette tranquillamente di utilizzare di tanto in tanto anche i cosmetici più vecchi, certi che il mimino utilizzo non affetterà la pelle in nessun modo. Essere bella sempre significa utilizzare però prodotti in perfetto stato e i cosmetici come tutti i prodotti vanno incontro a deterioramento. Come capire se arrivata l’ora di cambiare il rimmel o lo smalto? Scopritelo leggendo questo piccolo vademecum della bellezza.

    Con quello che costano i cosmetici, ci piange un po’ il cuore quando arriva il momento di cambiarli. La pulizia periodica dei nostri armadietti però deve essere una pratica costante, una buona abitudine per mantenere la nostra pelle giovane e sana. Rossetti, mascara, creme, una volta aperti, possono restare inutilizzati per anni, trasformandosi in una vera e propria coltura di germi. Il simbolo previsto dalla linee guida della normativa europea ormai dal 2005, il disegno di un barattolo aperto con l’indicazione del numero dei mesi che corrispondono alla validità del prodotto, deve essere rispettato: le infezioni dovute alle infiltrazioni d’aria e batteri, soprattutto per matite, eyeliner e mascara è inevitabile. Ma come comportarsi una volta che si è aperta una confezione ma non la si è utilizzata completamente?

    Innanzitutto è consigliabile non utilizzare prodotti che presentino un aspetto non omogeneo. Anche un colore e un odore strano dovrebbero destare sospetti. Prodotti aperti da molto tempo, come ad esempio le creme solari, comprati e utilizzati nella stagione precedente, anche se presentano caratteristiche inalterate, non devono essere usate l’anno dopo.

    Sia i prodotti già aperti che quelli ancora confezionati devono essere conservati a temperatura ambiente, lontano da sbalzi di calore, evitando l’esposizione diretta alla luce del sole; il cosmetico, infatti, è una delicata miscela di sostanze di natura diversa e le interazioni fra i numerosi componenti possono risentire dell’influenza di questi fattori.

    Fondotinta: si consiglia di consumare il prodotto entro un anno dall’ apertura della confezione. E’ importante che il colore e l’odore non siano alterati.

    Cipria e fard: la durata massima è di uno o due anni.

    Rossetti e gloss: questi prodotti dedicati alla cura delle labbra durano in genere due anni. I gloss hanno una duratura inferiore proprio perchè di composizione diversa.

    Matite per occhi e labbra: generalmente questo tipo di prodotti hanno una durata di uno o due anni. Le matite per occhi devono essere cambiate frequentemente, se vecchie possono facilitare irritazioni e congiuntiviti.

    Smalto: sono tra i cosmetici che più facilmente si accumulano negli armadietti, difficili da terminare: quando gli smalti non si stendono più facilmente, hanno colore e chimica alterata, significa che è passato da molto il loro tempo. Lo smalto ha una durata di 24 mesi, dopo di che, si consiglia di non utilizzarlo.