Sfilate di Hong Kong, tendenze make up e capelli

da , il

    Le sfilate hanno l’oneroso e invidiabile compito di lanciare mode e tendenze, la passerella è il luogo ideale per mostre nuovi look, mode e stili, ma una sfilata in particolare è attesa a livello mondiale per la sua indole sperimentale, proposte innovative e sopra le righe non solo per gli biti ma anche per make up e capelli, impossibile da ignorare. Hong Kong Fashion Week è noto per il suo approccio libero di forme tradizionali. La sfilata rappresenta l’estrema essenza per chi ama i capelli irriverenti e il trucco esagerato.

    Basta osservare le foto per notare subito uno stile diverso, ma non esagerato, le modelle non sono eccentriche nella loro stranezza appaiono eleganti, le trecce avvolte sopra la nuca in stile medioevo ne sono un esempio concreto, e gli orecchini che si allontanano dai lobi per raggiungere i capelli dai quali pendono verso il basso un’ulteriore conferma.

    Unghie lunghissime, trucco elaborato Ika Butoni realizza una donna mitologica, che ama il contrasto tra gli ornamenti forti e un make up dolce, sofisticato, mentre il dorato appare anche sui capelli o vengono coperti da un velo rosso dove il complicato trucco spicca inesorabile. Per esagerare Ika Butoni presenta anche lo stile con le corna, se qualcuno non avesse ancora compreso l’ispirazione mitologica. Non mancano teste di cono di Billy Leung e una interpretazione del velo nuziale di Alex Wang, impreziosito, elegante e sexy.

    Oltre ai capelli usati come ornamenti tornano i cappelli, Keita Maruyama realizza delle sculture di tutto rispetto, tra nuvole, farfalle e verde. Sempre sui cappelli Keita Maruyama si sbizzarrisce con i fiori di stoffa, mentre il trucco appare naturale fino a esplodere in un rosso per gli occhi.

    Non mancano le rivisitazioni in stile 800 dove maschere sexy e in pizzo di Harrison Wong che non lasciano molto al mistero, almeno per le intenzioni.