Shatush capelli: in cosa consiste la nuova tendenza [FOTO]

da , il

    Se non avete molto tempo da passare dal vostro parrucchiere e non volete ritoccare il colore ogni mese, potete provare la tecnica Shatush, per capelli colorati con un effetto naturale, schiariti come dopo una stagione al mare e sotto il sole, anche se la bella stagione deve ancora arrivare ufficialmente. È una tecnica molto di moda soprattutto tra le star più giovani, che non hanno ancora bisogno di coprire i capelli bianchi con tinte troppo uniformi. Sono tante le donne dello spettacolo nostrano e internazionale che hanno sfoggiato spesso questa tendenza: c’è sicuramente Belen Rodriguez, ma anche Jessica Biel o Jennifer Lopez. Per vedere tutto più nel dettaglio, guarda la fotogallery qui sotto per avere un’idea visiva di quello che stiamo dicendo.

    Le meches evidenti e marcate sono ormai fuori moda da anni: le strisce di colore spesse fanno anche un po’ trash. Se andate dai parrucchieri più alla moda della vostra città, vi diranno che si preferisce sempre un tono di luce per capelli effetto naturale, ad esempio con il Balayage. Se prendiamo quest’ultima come termine di paragone, lo Shatush ha lo stesso effetto del colpo di sole ma con capelli un po’ cotonati, dove viene applicato un decolorante a volumi ridotti, per ottenere un effetto schiarente di due o tre toni al massimo rispetto al vostro colore naturale. In questo modo lo stacco potrà essere eccessivo o meno a seconda della scelta del colore, e i vostri capelli sembreranno colpiti da diversi raggi di sole.

    Come il trucco impone infatti un effetto acqua e sapone, in alcune proposte di questa primavera estate 2012, con un make up a toni nude o pastello, basti pensare a Dolce e Gabbana o Chanel, e alle loro nuove collezioni, anche i capelli più sono naturali e più sono trendy. Il punto a vantaggio di questa tecnica è sicuramente l’essere adattabile a ogni tipo di colore e taglio di capelli, sia che questi siano lisci, o mossi, corti o lunghi. Sicuramente su un taglio lungo è più voluminoso, ma su uno corto può accendere ancora di più il vostro viso, già accentuato dalla vostra scelta.

    Come in tutte le cose che sembrano perfette e lineari, il lato negativo è dietro l’angolo. Lo svantaggio è infatti il costo: di solito ha un prezzo superiore rispetto ai normali trattamenti, ma visto che non si deve riprendere per mesi, basta fare il conto delle volte che si risparmia per ritoccare il colore, ed ecco che la cifra si assottiglia decisamente. La spesa si aggira comunque intorno ai 40 euro circa.

    Andando dal vostro parrucchiere di fiducia quindi, chiedete uno shatush se siete sicure di voler azzardare del colore con dei riflessi in contrasto con il vostro naturale: potete scegliere per la versione eccessiva, che però potrebbe correre il rischio di sembrare una ricrescita mal tenuta, oppure potete puntare su piccoli colpi di luce di qualche tono più chiaro sulla parte finale della lunghezza dei vostri capelli.