Shatush e Balayage: tecniche differenti per donne esigenti

Shatush e Balayage: tecniche differenti per donne esigenti
da in Bellezza, Capelli, Colore capelli Ultimo aggiornamento:
    Shatush e Balayage: tecniche differenti per donne esigenti

    Avete mai sentito parlare di Shatush e Balayage? Se siete curiose di conoscerle e magari testarle, leggete attentamente le caratteristiche di queste due tecniche e scoprite quella più adatta alle vostre esigenze. Del resto, è sempre bene arrivare dal parrucchiere preparate, per esprimere a chiare lettere ciò che si desidera, perché diciamoci la verità, sembra proprio che i parrucchieri parlino un’altra lingua! Capita spesso infatti di ritrovarsi alla fine di un’intensa seduta tricologica con una chioma totalmente diversa da quella che ci si aspettava. Oltre al danno, la beffa di dover pagare (salatamente) un risultato che nemmeno ci piace!

    Cercate quindi di informarvi il più possibile in maniera tale da domandare al vostro hair stylist di fiducia il trattamento specifico, che volete vi venga praticato. Scopriamo insieme in cosa consistono nel dettaglio lo shatush e il balayage, analizzando separatamente entrambe le tecniche.

    Shatush:

    Lo shatush è un trattamento di schiaritura molto naturale che si ottiene nella seguente maniera:

    E’ una tecnica piuttosto complicata. Innanzitutto si parte cotonando i capelli per poi passare alla decolorazione in varie gradazioni, impregnando le ciocche cotonate con un pennello. Si insiste più o meno in base a quanto si desidera che l’effetto chiaro sia evidente.

    Si procede poi con un lavaggio accurato dei capelli e successivamente con l’applicazione del colore, che andrà applicato esclusivamente sulla parte di capelli rimaste fuori oppure se il capello è naturale si potrà lasciare di quel colore.

    Balayage:

    Il balayage invece è un trattamento di decolorazione utile per schiarire le punte oppure le lunghezze dei vostri capelli. E’ una tecnica molto efficace per ottenere riflessi chiari ma senza che risultino eccessivi. Con il balayage, a differenza dello shatush, i capelli verranno dapprima decolorati e poi ricolorati in maniera uniforme dalla radice in giù, escludendo le punte.

    Sostanzialmente la decolorazione avviene senza suddivisione delle ciocche dentro carta stagnola o cotonatura. Il tutto avviene gradualmente sino ad ottenere la sfumatura desiderata.

    Consigli:

    Chiedete uno shatush:

    Se volete dei capelli schiariti solo su metà della loro lunghezza e con un costrasto piuttosto evidente con la radice. L’effetto è proprio quello di una ricrescita o di una decolorazione prodotta dai raggi del sole.

    Chiedete un balayage:

    Se volete tingere uniformemente i vostri capelli e con un risultato finale molto luminoso grazie a veri e propri colpi di luce.

    I costi:

    Purtroppo i prezzi sono piuttosto alti per entrambi i trattamenti: a partire dalle 100 euro a salire in base al numero di decolorazioni necessarie per ottenere l’effetto desiderato. Se partite da capelli naturali, siete fortunate e la spesa scende a 40 euro circa.

    Shatush

    569

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BellezzaCapelliColore capelli Ultimo aggiornamento: Mercoledì 14/03/2012 17:55
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI