Tatuaggi brutti: quelli più orribili della rete [FOTO]

da , il

    [

    Tatuaggi brutti: quelli più orribili della rete – Un tatuaggio è (solitamente) per sempre. Tuttavia non tutti sembrano averne piena coscienza e, o per gusti antiestetici o per l’essersi affidati a mani a dir poco inesperte, è sempre dietro l’angolo il rischio di sfoggiare tatuaggi davvero brutti e privi di appeal. Quali disegni ricercare e quali evitare in maniera categorica e imperativa? Se è vero infatti che ognuno può fare quello che vuole del proprio corpo è altrettanto vero che alcuni disegni si rivelano essere davvero sgradevoli per chi li “indossa” e non meno per chi guarda. Abbiamo raccolto per voi alcuni dei tatuaggi più brutti reperibili in rete, sfogliate la gallery per scoprirli tutti.

    Se da un lato la rimozione del tatuaggio oggi è possibile grazie all’uso del laser, è comunque importante scegliere bene l’immagine che si desidera imprimere sulla propria pelle, prevenendo ed evitando alcune follie da tattoo addicted in cui pare sia sempre più facile incappare. Evitare innanzitutto i tatuaggi che riproducono marchi conosciuti e non secondariamente (consiglio scontato ma sempre valido) ritratti di figli, amici o amanti: questi soggetti non sono consigliabili, in primo luogo perchè le persone cambiano così come le relazioni tra di esse, in secondo luogo non tutti i tatuatori hanno doti ritrattistiche e quindi potreste ritrovarvi una persona assolutamente sconosciuta sulla schiena, con fattezze che non corrispondono a realtà.

    Anche i tattoos reputati al momento della loro creazione divertenti o spiritosi possono a lungo andare stancare chi li sfoggia quotidianamente sul proprio corpo come ad esempio personaggi dei fumetti, cartoon, rivisitazioni di personaggi degli anni ’80 e tanti altri soggetti magari tatuati in parti del corpo “sbagliate” perchè soggette al cambiamento imposto dallo scorrere del tempo: con l’età infatti la pelle tende ad afflosciarsi e il risultato potrebbe risultare tutt’altro che gradevole. Evitate linea di massima le braccia, se non costantemente allenate, e il ventre. Sono tantissime, in ogni caso, le idee a cui potersi ispirare per non rischiare di sgarrare con il “bon ton del tattoo”, tra cui tatuaggi con frasi d’effetto, altri legati al mondo mistico della fede e tanti altri ancora, estremamente glamour ma al contempo veicolo di forti messaggi personali.

    Sfogliate la gallery per scoprire, in questo caso, tanti tattoos da non imitare! Abbiamo raccolto per voi i più brutti della rete.