Tingere i capelli in casa: 10 errori da evitare

da , il

    Tingere i capelli in casa: 10 errori da evitare

    Tingere i capelli in casa è una grande comodità ma è anche un trattamento che espone ad una serie di errori più o meno comuni che potrebbero mettere a rischio il risultato finale. Il rischio infatti non è soltanto quello di ottenere un colore non gradito ma anche quello di mettere in pericolo la salute dei vostri capelli per un lungo periodo. Innanzitutto è importante sapere che i capelli grigi o bianchi vanno trattati diversamente da come si trattano i capelli ancora pigmentati ed è inoltre indispensabile saper scegliere il colore che meglio si addice alla carnagione del proprio volto, al colore dei capelli e delle sopracciglia.

    Scopriamo insieme la top ten degli errori più comuni che ogni donna commette quando si tinge la chioma chiusa tra le mura del suo bagno!

    Credere che il colore indicato sulla scatola sia identico a quello che si ottiene

    E’ sbagliato credere che si ottenga lo stesso colore della ragazza sulla scatola. E’ importante guardare sul retro della confezione dove ormai quasi tutte le tinte riportano le sfumature approssimative che si possono ottenere in base al proprio colore di partenza.

    Usare i coloranti per capelli senza averli prima testati sulla cute

    Siate oneste, quante di voi testano il prodotto sul corpo prima di passare all’applicazione sicura sui capelli? Si dovrebbe sempre prima verificare la tollerabilità del proprio organismo, applicando una piccola quantità di prodotto nella parte posteriore del collo, dietro l’orecchio oppure all’interno del gomito. L’allergia può manifestarsi sotto forma di irritazione cutanea, prurito ma può portare addirittura alla perdita dei capelli! Ricordatevi di testare quindi la tinta almeno due giorni prima di passare alla colorazione.

    Applicare la tinta su tutta la capigliatura senza fare una prova

    E’ importante scegliere una ciocca nascosta su cui testare prima la tinta, per evitare di scoprire a posteriori che il colore non è quello che speravate. Questo ulteriore test vi allungherà di un po’ i tempi dell’intera operazione ma vi salverà da una terribile delusione!

    Non proteggere la pelle e gli abiti durante la colorazione

    Ricordatevi che si tratta sempre di tinta e che può lasciare terribili macchie sui vostri capi e, quel che è peggio, sulla vostra pelle. Vale la pena quindi coprire i propri vestiti con un grembiule di plastica lavabile e non dimenticate i guanti, sono d’obbligo! Invece per proteggere la pelle delle orecchie, del collo e della fronte applicate semplicemente una crema grassa come la vaselina, prima di iniziare la stesura della tinta. Se alla fine, nonostante questi accorgimenti, doveste trovarvi qualche macchia, prendete un batuffolo di cotone, imbevetelo di crema struccante e strofinate energicamente sulle parti interessate.

    Usare un asciugacapelli prima della colorazione

    Non bisogna mai usare un phon prima della tinta anche perché non bisognerebbe lavare i capelli immediatamente prima di tingerli! I capelli non dovrebbero essere né unti né tantomeno pulitissimi. E’ corretto inumidirli prima dell’applicazione se le istruzioni del vostro prodotto lo prevedono.

    Applicare il colore sui capelli sporchi, arruffati e incollati dalla lacca

    Ok che i capelli non devono essere perfettamente puliti ma non devono nemmeno essere intrisi di lacca o gel!

    Applicare le tinture per capelli su ciglia e sopracciglia

    Mai errore potrebbe essere più fatale! Le tinte per capelli sono ad uso esclusivo dei capelli! Applicando il colore alle ciglia e alle sopracciglia rischiereste di farle cadere inesorabilmente e non solo, rischiereste anche che il colore penetri negli occhi provocando danni alla vista. Per la colorazione di queste parti è opportuno recarsi in saloni professionali.

    Aumentare il tempo di colorazione (oltre il tempo raccomandato nelle istruzioni)

    Tenere il colore oltre il tempo consigliato sulla confezione espone al rischio di danneggiare seriamente i capelli. In realtà ogni tinta ha un tempo stabilito perché sia efficace, prolungare l’esposizione al prodotto non migliorerebbe comunque il risultato. Ogni tinta è strutturata per dare un intensità di colore e durata differenti.

    Utilizzare lo shampoo antiforfora per capelli tinti

    Spesso capita di trovarsi con la cute molto secca dopo una tinta ed erroneamente si pensa sia forfora. Sbagliato! E’ semplicemente l’effetto del colore che essendo aggressivo secca il cuoio cappelluto. E’ quindi importante usare uno shampoo per capelli tinti e sfruttati non uno antiforfora!

    Tingere i capelli per più di due toni più scuri o più chiari del colore naturale dei capelli

    Lo abbiamo già detto, è importante scegliere un colore che sia in linea con la propria figura. Sono bandite soprattutto le tinte viola, porpora, verde e rosso che pare (secondo alcuni recenti studi) causino gravi problemi alla pelle per via di una sostanza chiamata parafenilendiammina.

    Se intendete tingere i capelli in casa leggete prima questo decalogo…almeno eviterete di trovarvi con risultati imbarazzanti!