Trucco viso: abbronzata e bella grazie alla terra

da , il

    Arriva la bella stagione e come si cambia il look, si indossano vestiti più leggeri, si passa da pesanti cappotti a giubbottini, da sciarpe a foulard, da colori più scuri a tonalità più allegre e vivaci, si modifica anche il trucco del viso. Insieme alle tonalità frizzanti e creative degli ombretti, si punta a un colorito più naturale, a una consistenza più impalbabile e leggera, pronte per indossare l’abbronzatura.

    E’ il momento di usare la terra abbronzante, soffice e luminosa, che risveglia l’incarnato e regala un’aria da vacanza. La terra è da stenere con un pennello grande su tutto il viso, per creare un colorito uniforme e assolutamente naturale. Si può utilizzare sia da sola che sopra il fondotinta. La versione classica è compatta, ma ancora meglio sono le nuove formule con polveri minerali. La gradazione è molto importante, bisogna sapere usare bene la terra perchè sbagliare colore può portare a un effetto maschera decisamente antiestetico. Un consiglio è evitare i colori molto scuri che tendono a indurire i tratti del viso, e quelle con forti gradazioni sul rosso mattone, che creano un effetto eccessivamente artificiale.

    Per le pelli tendenzialmente chiare, meglio scegliere un colorito sul dorato, un natural beige, che illumina il viso. Se avete la pelle olivastra o già un po’ abbronzata, puntate a una tonalità dal rame al terracotta per un creare un colorito caldo e mediterraneo.

    Ma non bisogna solo prestare attenzione alle tonalità, ma anche alla texture della terra. Vi sono quelle brillantinate, ideali per un trucco serale e per pelli abbronzate, quelle per un effetto mat, opache, adatte per pelli grasse e visi rotondi perchè smorzano i volumi del volto. E infine ci sono le terre satinate, una via di mezzo, ideali per ogni tipo di pelle e perfette sia per il giorno che per la sera.

    Un altro pregio della terra abbronzante è la loro caratteristica protettiva nei confronti della nostra pelle. Infatti proteggono dai raggi UV, hanno sostanze nutritive come la vitamine E che nutrono e mantengono idratata la pelle a lungo, e come lo zinco che tiene sotto controllo la lucidità delle pelli grasse.

    Ma come si applica la terra? Prima di tutto bisogna stendere sul viso la crema idratante, possibilmente un siero idratante, di consistenza più leggera e con risultati più leviganti. Poi, in caso di pelle grasse, è consigliabile un sottile velo di cipria per assicurare un trucco mat e duraturo, inoltre facilita la stesura della terra. Dopo aver applicato la cipria, utilizzate un pennello grande, morbido e compatto, passatelo con movimenti circolari sulla terra e stendete sul viso sempre con movimento circolati, insistendo un po’ di più sugli zigomi con movimenti verso l’esterno.

    Ed ecco che in poche e veloci mosse avrete un colorito naturale e luminoso.