Venere nell’arte: magra con Photoshop, che ve ne pare?

da , il

    E se la Venere di tutti i dipinti più importanti della storia dell’arte fosse stata ispirata ai canoni di bellezza di oggi? Se le curve morbide della Dea dell’Amore si indurissero? Come sarebbe? La bellezza della donna che incarna la seduzione può seguire la moda? L’artista Anna Utopia Giordano se l’è domandato ed ha modificato tutti i più famosi quadri con Photoshop.

    La Venere magra? Ebbene sì, guardate le immagini dei famosi quadri modificate dall’artista italiana Anna Utopia Giordano.

    Dalla Venere e Cupido di Velasquez alla Nascita di Venere di Botticelli, tutti i più famosi quadri che rappresentano la donna, essenza dell’amore, della fertilità e della bellezza, sono stati rielaborati con Photoshop rendendo il corpo di Venere più sottile, meno morbido, con un seno leggermente diverso, le gambe più spigolose.

    L’idea è bellissima e il confronto tra le due immagini fa capire quanto la donna sia più bella nelle sue curve e quanto la magrezza e la spigolosità facciano parte del periodo della pubertà e dell’adolescenza. La sensualità della donna sta nel suo essere morbida e rilassata nelle sue forme.

    Che ne dite? Preferite una Venere magra o in carne?