Viso perfetto? Sempre meno lifting e sempre più filler

da , il

    Viso perfetto? Sempre meno lifting e sempre più filler

    Volete un viso perfetto e non riuscite ad accettare il passaggio del tempo sulla pelle? Sembra che sempre più donne decidano di non sottoporsi a un intervento chirurgico, come il lifting, optando per qualcosa di meno invasivo, come il filler, diventato ultimamente più sicuro rispetto al passato. Questo è il quadro delineato da Sicpre (Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica).

    Il periodo post operatorio, con circa tre settimane di convalescenza, sembra spaventare le indecise dell’ultimo minuto, che preferiscono sempre di più il filler. Questi sono materiali che vengono iniettati sotto la cute per riempire delle depressioni e aumentare i volumi. I più conosciuti sono l’acido ialuronico e il collagene. Esistono nuove tecniche sempre meno invasive per migliorare l’aspetto di un viso stanco. Tra queste spicca sicuramente l’Upper Face reshaping, utilizza contemporaneamente acido ialuronico e botox. Nella zona del contorno occhi, una delle più delicate, viene iniettato un acido ialuronico molto fluido, che neutralizza le occhiaie.

    Sembra proprio che non siano le rughe a far sembrare un viso più vecchio, quanto i contorni meno definiti e la pelle che non è più elastica come prima. Questa nuova tecnica può durare a lungo, anche quasi un anno, e dovrebbe donare un aspetto più giovane. Molte donne sono ancora preoccupate per il dolore durante queste iniezioni. L’Upper Face reshaping invece usa delle ago cannule senza punte, che riducono drasticamente anche il rischio d’ematomi.

    Foto di Matthew Roberts