100 cose: secondo Dave Bruno, per vivere bene, possono bastare

da , il

    100 cose: secondo Dave Bruno, per vivere bene, possono bastare

    Una vera e propria sfida è stata quella che si è proposto di affrontare l’imprenditore californiano Dave Bruno: solo 100 cose per vivere. Contro il consumismo, contro il carovita e tutto per affrontare la crisi economica mondiale che ha sconvolto il nostro pianeta negli ultimi anni. La sfida delle 100 cose (The 100 thing challenge), così s’intitola il manuale pubblicato da Bruno in seguito alla sua impresa. Il tutto è iniziato nel 2008 ed oggi La sfida delle 100 cose è diventato un vero e proprio movimento sociale e uno stile di vita nuovo che ha coinvolto centinaia di persone non solo in America ma in tutto il mondo. Vediamo di cosa si tratta.

    Tutto è iniziato nel 2008 quando il giovane imprenditore ha deciso di affrontare questa sfida, Dave Bruno scelse 100 oggetti di uso quotidiano con i quali avrebbe dovuto vivere dal 12 novembre 2008 al 12 novembre 2009, l’obiettivo è stato raggiunto ed oggi il movimento dei The 100 thing challenge è affermato.

    ‘L’obiettivo del 100 Thing Challenge – spiegava Bruno – è di sviluppare in me una certa disciplina del consumo, voglio adottare la filosofia del non pensare o comportarmi come farebbe il tipico consumatore americano. Voglio vivere una vita fatta di carità e speranza non di consumo insensato, egoistico e avido’.

    Vivere bene possedendo poco seguendo questo assioma ‘minima addizione, massima sottrazione’.

    Ad oggi i movimenti che seguono la medesima filosofia sono diversi e sparsi in tutto il mondo i comuni denominatori sono il risparmio, il minimo consumo, il piacere di godere di quello che si possiede senza desiderare l’eccesso.

    Tra i movimenti che si sono affermati troviamo il Minimalismo, il Not a Lot ed il Vivere con semplicità.

    Cosa ne pensate? Quando si ha poco si desidera sempre di più, eppure siamo talmente tanti nelle stesse condizioni, che forse aderire a queste nuove e positive correnti di pensiero potrebbe rendere più felici e ‘semplici’ le nostre vite!