Accessori da cucina: i vantaggi dei coltelli in ceramica

da , il

    Accessori da  cucina: i vantaggi dei coltelli in ceramica

    Chi ha la passione per la cucina considera un must la presenza di coltelli in ceramica tra i propri accessori per la cucina. Questi utensili consentono precisione estrema oltre ad una elevata capacità di taglio, decisamente migliore dei tradizionali coltelli in acciaio, da cui differiscono sotto diversi aspetti, a cominciare proprio dal materiale utilizzato. I coltelli in ceramica presentano molti vantaggi, nonostante questi vengano poche volte messi in evidenza, con la conseguenza di una popolarità inferiore rispetto ai pari categoria in acciaio. Vediamo nel dettaglio quali benefici si ricavano dall’utilizzo di coltelli in ceramica.

    Cominciamo con il ricordare che la ceramica, in quanto materiale inerte, non produce reazioni chimiche e non permette quindi l’assorbimento dei sapori e degli odori; questo si traduce nella possibilità di utilizzarli per più alimenti senza correre il rischio di mischiare o contaminare i diversi aromi.

    Un altro vantaggio offerto dalla ceramica, a differenza dei metalli, consiste nella sua capacità di non ossidarsi o arrugginirsi, senza considerare il fatto che i coltelli sono leggeri e non vanno arrotati con particolare frequenza. Allora, se sono così speciali, perché non sono diffusi come i coltelli in acciaio?

    Un primo motivo può essere rintracciato nel materiale, la ceramica appunto, la cui fragilità ovviamente va ad inficiare la considerazione di questo tipo di accessori (in generale i coltelli cadono spesso in cucina). I limiti di utilizzo rappresentano poi un altro problema, visto che la ceramica non è un materiale adatto a tagliare cibi surgelati, ossa o a grattugiare.

    In teoria, nella concezione ideale della cucina, dovrebbero essere presenti sia coltelli in ceramica che coltelli in acciaio, in modo da utilizzarli a turno, a seconda della caratteristiche che si necessitano.