Aconito invernale o eranthis, la corolla si schiude alla luce del sole

da , il

    Aconito invernale o eranthis, la corolla si schiude alla luce del sole

    L’Eranthis, conosciuta anche con altri nomi come piè di gallo, aconito o anemone invernale, è un genere che conta una decina di bulbose a foglia caduca, di facile coltivazione, originarie dell’Europa, dell’Asia e dell’Area mediterranea. Tra le specie più diffuse ricordiamo: l’Eranthis cilicica di origine asiatica e l’Eranthis hyemalis di origine europea che si differenzia dalla prima solo per fiori più vistosi. Sono piante erbacee perenni, non molto alte (tra i 10–15 cm) che fioriscono verso la fine di gennaio. Le foglie sono lucide e cuoiose, di colore verde scuro e formano una rosetta basale molto decorativa che compare dopo la fioritura.

    I fiori sono simili a quelli dei ranuncoli e si chiudono al tramonto del sole e nelle giornate nuvolose. La loro corolla è composta da sette petali di una bellissima tonalità di giallo. Gli Eranthis prediligono zone a riparo e poco soleggiate. Invece per il loro innesto nel terreno bisogna piantarli a circa 10 cm di profondità con l’apice rivolto verso l’alto. Per favorirne la radicazione, prima della loro messa a dimora, è consigliabile immergere i tuberi per alcune ore in acqua tiepida.

    Non necessitano di molte cure ed attenzioni; infatti nei periodi più piovosi è sufficiente l’acqua piovana. Nei periodi di siccità, invece, è bene annaffiarli soprattutto nel periodo della fioritura. La loro moltiplicazione avviene in primavera e va effettuata per seme. Le nuove piante, quando saranno abbastanza robuste, vanno distanziate a circa 15 cm per permetterne la crescita. Tra i parassiti temono le limacce e il marciume causato dal ristagno ciclico.