Allergia al polline: inventato il geranio anti starnuto

da , il

    Allergia al polline: inventato il geranio anti starnuto

    L’allergia al polline è una vera e propria croce per tutti, ma in particolar modo per i pollici verdi che si vedono limitati (a meno che non preferiscano soffrire) nella cura di alcuni fiori e piante, tra cui i gerani. Per tutti loro, da oggi, c’è una nuova, bella notizia, ovvero la creazione di un geranio modificato geneticamente per non produrre polline. La scoperta arriva dalla Spagna, per la precisione dall’Università Politecnica di Valencia. E non si tratta di un caso isolato, visto che nella penisola iberica sono molto sensibili alla creazione di piante e fiori anallergici.

    In realtà si ritiene errata la causa di pollinosi derivante dai gerani, per cui l’unica novità consisterebbe nella longevità del fiore e nella possibilità di modificare in laboratorio specie che provocano effetti allergici. Ma questo potrebbe anche essere il punto di partenza per la creazione di altri tipi di piante prive di polline.

    Le decorazioni floreali vengono sempre più spesso pensate in relazione alle potenziali reazioni allergiche provocate da piante e fiori, per cui la ricerca di elementi modificati geneticamente per evitarle è molto gradita, soprattutto a giardinieri e a paesaggisti.

    Al momento, però, il geranio rappresenta l’archetipo di questa nova tendenza, che fa felici anche i pollici verdi da giardino domestico.

    Questa variante del geranio è stata ottenuta in laboratorio, tramite la modifica di due geni batterici, l’uno utile alla distruzione selettiva del polline che viene prodotto dal fiore, l’altro responsabile della produzione di ormoni vegetali contro l’invecchiamento, le citochine.

    Quindi, oltre ad inibire la produzione di polline, il lavoro in laboratorio è servito per realizzare un geranio geneticamente modificato e in grado di vivere per un tempo più lungo rispetto a quelli tradizionali.