Appendiabiti design: dalla griffe all’eco friendly, anche i particolari contano

da , il

    Appendiabiti design: dalla griffe all’eco friendly, anche i particolari contano

    Nell’immaginario collettivo gli appendiabiti sono rappresentati dal palo con le braccia nell’ingresso, o dalla serie di appendini attaccati al muro. Almeno queste erano più o meno le opzioni a disposizione alcuni anni fa. Ora però le cose sono cambiate ed è facile trovare idee originali ed ecologiche sia online che nei negozi.

    Se poi si vuole proprio stupire, allora anche le trovate stravaganti non mancano. Ma state attente a non cadere nel pacchiano!Un’idea che combina la esigenze di design e quelle ambientali (nel particolare il riciclaggio) è stata proposta dalla designer Jade Barnes-Richardson con Hang On, praticamente un appendiabiti formato da una serie di grucce metalliche (quelle che spesso abbiamo in eccesso a casa) dipinte e poi saldate tra di loro in maniera disordinata. Costa 67 euro più spedizione , ma non dovrebbe essere troppo difficile realizzarlo con il fai da te.

    Riprendendo il discorso stravaganza, passiamo ad un’opera che ricalca lo stile di Dalì: l’appendiabito che ‘cola’, come se fosse vernice lasciata scivolare sulla parete, di Julian Appelius. Sono disponibile tre differenti misure (XS, L ed XL) oltre a numerose colorazioni.

    Se invece vi piace sposare totalmente la causa ambientalista, ora vanno molto di moda anche gli attaccapanni ricavati da legno di recupero, pulito ma lasciato grezzo; per farvi un’idea, potete dare un’occhiata all’appendiabiti Pick Up Wood di Alain Bereau, che consiste in un gancio di metallo avvitato ad un ramo di legno leggermente ondulato.

    Qui il fai da te è realmente possibile, basta trovare un ramo che richiami la forma di una gruccia, magari anche una buona occasione per fare una passeggiata nel parco.