Arredamento in stile nordico: le idee di design più belle da copiare

Scopriamo tutte le idee di design più belle da copiare per un arredamento in stile nordico. Questo stile si caratterizza per la presenza di linee essenziali, toni delicati e naturali, grandi spazi luminosi, mobili belli da vedere ma anche molto funzionali. Ecco come utilizzarlo in casa.

da , il

    Scopriamo le idee di design più belle da copiare per un arredamento in stile nordico dal tocco minimal o più vivace e colorato. Il design nordico si contraddistingue per le sue linee essenziali, la sua luminosità, i suoi toni delicati e naturali che conferiscono all’ambiente un tocco di sobrietà minimalista dall’animo green, senza nulla togliere al comfort e alla funzionalità. Uno stile che coniuga sapientemente tutto il meglio del design scandinavo: elementi romantici tipicamente danesi, contrasti di bianco nero caratteristici della Finlandia, essenzialità della Svezia. Quello che ci vuole per una casa moderna dal look pulito ma accogliente. (Photocredit: homedit)

    Arredamento in stile nordico moderno

    Il bianco è la tinta per eccellenza dell’arredamento in stile nordico moderno. L’utilizzo di questo non colore è in realtà motivato da ragioni pratiche essendo quello che meglio riflette la luce, che nella buia terra scandinava va ottimizzata il più possibile. Ad arricchire gli ambienti contribuiscono poi le sfumature di grigio e beige, tra le poche nuance concesse. Ovviamente ciò non toglie la possibilità di personalizzare lo stile, per esempio, con qualche sedia dai colori accesi o qualche cuscino vivace. Anzi, capita molto spesso che le case nordiche introducano elementi colorati, tanto per spezzare il bianco. E la cosa bella è che il colore, in questi contesti così luminosi, risalta moltissimo.

    La casa nordica di per sè ha un tocco moderno sebbene vengano utilizzati prevalentemente mobili di legno che potrebbero apparire rustici. Per evitarlo è meglio privilegiare mobili dipinti di bianco anziché ricorrere al legno naturale, alternandoli con pezzi d’arredo in altri materiali. Per esempio, in salotto, potreste utilizzare tavolini in vetro o tavoli in acciaio, come quelli proposti dallo stile nordico di Ikea. La casa nordica moderna accoglie sulle pareti illustrazioni all’avanguardia, fotografie bianco-nere, stampe botaniche incorniciate. Le decorazioni, che dovranno necessariamente includere candelabri, candele, vasi decorativi, saranno essenziali nelle forme e nei colori. Difatti per dare all’ambiente un tocco moderno è fondamentale puntare sul minimalismo. Tutt’altra cosa è lo stile nordico shabby, che è adatto a chi privilegia un tocco vintage tra le pareti domestiche, mixando elementi nordici con pezzi d’arredo di recupero, sempre nei toni del bianco. Lo shabby chic è più romantico del nordico e sicuramente meno essenziale e funzionale. Gli esterni delle case nordiche declinate in chiave moderna sono minimalisti: privilegiano quindi tavolini, sedie ed eventuali divanetti dalle linee essenziali evitando un surplus di decorazioni. Anche in questo caso a farla da padrona è il binomio bianco-nero oppure il total white. (Photocredit: homedit)

    Cucine in stile nordico

    Le cucine in stile nordico sono essenziali e funzionali, si contraddistinguono infatti per linee semplici e pulite nonché per ampi spazi luminosi e piuttosto spogli. I mobili solitamente sono robusti, in legno naturale spesso dipinto di bianco, ma le forme sempre leggere, allo scopo di non appesantire l’ambiente. Ma gli elementi d’arredo nordici della cucina, e non solo, si caratterizzano altresì per l’estrema praticità, concepiti per soddisfare a 360 gradi le esigenze di chi li utilizza, comfort compreso. Il tavolo della cucina di solito è quadrato, ma a volte anche rotondo, in legno massello oppure in metallo lucido. Le sedie sono semplici, spesso con parti in legno naturale a vista, in contrasto con altri materiali più moderni. Interessante anche il rapporto qualità/prezzo, tanto caro ai nordeuropei che democratici lo sono nei fatti, non solo nelle parole.

    Il pavimento della cucina in stile nordico solitamente è in legno, l’ideale è un bel parquet effetto rustico, con venature evidenti e possibilmente assi larghe. Il colore del legno può essere sia naturale che bianco o comunque molto chiaro. La zona cottura spesso viene posizionata al centro della cucina, come isola, e il piano di lavoro è spazioso. Anche qui si possono alternare, e succede frequentemente, mobili in legno più tradizionali, con elementi di alta tecnologia. Per quanto riguarda l’illuminazione, l’ideale è ricorrere a lampadari a sospensione vagamente industriali, grezzi o dai colori, al contrario, super-vivaci, anche fluo. (Photocredit: decoist)

    Stile nordico in camera da letto

    Lo stile nordico in camera da letto prevede l’utilizzo di un letto matrimoniale essenziale privo delle classiche testate con imbottiture. Dev’essere infatti semplice e comodo, realizzato magari con l’impiego di materiali riciclati come i famosi bancali di legno, che si prestano perfettamente allo scopo. Le tonalità prevalenti sono sempre chiare con una netta prevalenza di bianco ghiaccio. A rendere l’atmosfera più accogliente ci pensano i mobili in legno naturale o eventuali decorazioni nere, grigie o dalle tonalità accese. I tappeti possono essere in pelliccia oppure sgargianti, quelli folk dai colori vivaci per esempio sono perfetti perché portano un tocco di calore nel bianco generale. Anche gli elementi d’arredo vintage sono benvenuti così come una carta da parati con decorazioni anni 50′, magari rivisitate in chiave moderna. Sono soprattutto le fantasie geometriche a conquistare lo stile nordico, basta non esagerare inserendole su tutte le pareti, una è più che sufficiente. Il guardaroba, come il resto dell’arredamento, dovrà rispecchiare la filosofia nordica che coniuga essenzialità e funzionalità. Ecco che allora un appendiabiti in metallo sarà sufficiente per appendere gli abiti, purché siate molto ordinate. (Photocredit: vosgesparis)

    Arredamento nordico low cost

    Il brand di riferimento per l’arredamento nordico low cost è Ikea. Rispetto ad altri brand nordici, che propongono pezzi d’arredo molto belli e ricercati ma spesso costosi, Ikea viene incontro alle esigenze di una vasta clientela proponendo mobili e decorazioni di chiara ispirazione nordica a prezzi accessibili. C’è davvero di tutto: cucine nordiche più o meno moderne, decorazioni per pareti con stampe botaniche, animali stilizzati, pattern geometrici, tessuti per tende e tappeti abbelliti da figure geometriche, fiori, erbe e altre fantasie. E ancora complementi d’arredo personalizzati da designer nordici, coperte, copriletti, lenzuola per la camera da letto, librerie, tavoli, sedie, divani e poltrone dalle linee essenziali, in legno o altri materiali, per il salotto. Insomma, non c’è che l’imbarazzo della scelta.

    Un altro modo per arredare casa in stile nordico senza spendere troppo è il fai da te. Questo tipo di arredamento accoglie bene elementi vintage anni 50′ recuperati o mobili realizzati con materiali di riciclo. Come abbiamo visto, i bancali di legno si prestano perfettamente allo scopo, e possono essere utilizzati sia per farne tavoli da salotto, divani che letti. Per esempio, realizzare un semplice tavolo richiede l’utilizzo di 2-3 pallet, che vanno sovrapposti l’uno sull’altro, dopo essere stati scartavetrati accuratamente per rimuovere eventuali schegge. I pallet possono anche essere dipinti con vernice per legno bianca, oppure lasciati al naturale per un aspetto più rustico. (Photocredit: homedit)