Arredamento per una cucina piccola: consigli di design

Scopriamo i migliori consigli di design per l'arredamento di una cucina piccola. Una stanza di dimensioni molto ridotte richiede per forza una gestione ottimale degli spazi, che vanno sfruttati in modo intelligente. In questo caso ci soffermiamo sulla cucina, una stanza molto importante della casa che richiede cura e attenzione, per conciliare praticità ed estetica.

da , il

    Scopriamo alcuni consigli di design per l’arredamento per una cucina piccola. In una stanza di dimensioni ridotte è indispensabile ottimizzare gli spazi, senza nulla togliere all’estetica. L’organizzazione è davvero importante perché l’arredamento di una cucina piccola rischia di risultare caotico se non si adottano le giuste strategie. Che sia stretta, molto lunga e poco larga, a forma quadrata piuttosto che circolare, l’importante è sfruttare ogni angolo disponibile con furbizia. Ecco allora come arredare una piccola cucina abitabile.

    Arredare una cucina piccola e stretta

    Arredare una cucina piccola e stretta non richiede grande sforzo ma solo un po’ di fantasia, unita alla praticità. Fantasia perché alcune soluzioni d’arredo possono essere realizzate anche con il fai da te, non ci vuole nulla. Il vantaggio è che si possono fare su misura, visto che non sempre in commercio si trovano mobili adatti. Utilissime in questo caso le mensole, che si possono realizzare anche in autonomia recuperando piccole assi di legno, verniciandole del colore preferito e fissandole sulla parete. Le mensole sono ottime perché consentono di creare un’alternanza di pieni e vuoti, rendendo le pareti funzionali e pratiche.

    Altre soluzioni per la cucina lunga e stretta sono i bancali di legno che, all’occorrenza, si trasformano in mensole verticali. E’ sufficiente recuperare un bancale, scartavetrarlo, verniciarlo e inserire sotto ai singoli scalini delle assi di legno di misure corrispondenti per chiuderli. Una volta pronto il pallet va fissato sulla parete con le viti e il trapano. Il bancale può contenere bicchieri, piatti, erbe aromatiche, tazze e quant’altro, occupando pochissimo spazio.

    Per quanto riguarda la scelta degli altri mobili, in una cucina stretta è opportuno scegliere pezzi multifunzionali dotati, possibilmente, di superfici modulari in grado di unire e al tempo stesso suddividere lo spazio. Altra cosa da fare è utilizzare ante e stipi fino al soffitto, soprattutto trasparenti, in modo da non appensantire l’ambiente. Fondamentale anche l’illuminazione che dovrebbe alternare una luce principale con punti luce mirati. (Photocredit: behance)

    Arredare una cucina piccola rettangolare

    Le soluzioni viste finora si adattano anche per arredare una cucina piccola rettangolare. Difatti anche in questo caso è molto importante sfruttare le pareti ricorrendo a mensole di varia tipologia, pensili e scaffali aperti. Per sistemare eventuali accessori, vi consigliamo di posizionarli su aste di ferro collocate in vari punti della cucina, o di sospenderli. Non dimenticate che la luce, perlomeno visivamente, contribuisce ad allargare gli spazi e quindi, in una cucina piccola, è importante farla penetrare il più possibile dalle finestre, utilizzando tende chiare e colori tenui anche sulle pareti. Se le finestre sono piccole o se la cucina è posizionata in un punto poco illuminato, l’ideale è ricorrere a giochi di luce utilizzando faretti a soffitto alternati a luci più naturali. Attenzione alle luci molto fredde perché rendono l’ambiente poco accogliente. Si dovranno in ogni caso privilegiare piani lineari e superfici verticali, visto che la cucina è sviluppata in rettangolare. Potrebbe essere un’idea funzionale anche l’utilizzo di un tavolo a scomparsa. Ikea per arredare una cucina piccola propone diverse soluzioni interessanti e soprattutto pratiche, un dettaglio assolutamente da non sottovalutare. (Photocredit: flodeau)

    Arredare una cucina piccola quadrata

    Per arredare una cucina piccola quadrata occorre rispettare la struttura della stanza, in modo da sfruttarne ogni angolo. Innanzitutto è necessario acquistare una struttura base che includa fornelli, frigorifero, lavello e quant’altro. La cucina piccola di Mondo Convenienza può essere una soluzione invitante, da valutare tuttavia in base alle effettive misure della stanza. Diciamo che in generale i formati standard sono di 3X3metri. Se la cucina quadrata è più grande, allora vi consigliamo di optare per modelli ad angolo che vi permettono di avere più basi di lavoro e un po’ di spazio per eventuali elettrodomestici. Anche in questo caso è utile sfruttare gli spazi verticali aggiungendo delle mensole. Il tavolino potrà essere rettangolare con qualche sedia intorno ma se lo spazio è molto ridotto, potete optare per un modello da parete ripiegabile con sgabelli. Anche in questo caso ricordatevi che la luce è preziosa perché un ambiente luminoso sembra più grande e ci guadagna in accoglienza.

    Per quanto riguarda la disposizione del lavello e dei fornelli, sfruttate come abbiamo già detto gli angoli e il fornello sistematelo sotto una cappa aspirante. Gli elettrodomestici possono anche essere posizionati su mensole che sfruttino le altezze, quindi uno sopra l’altro. Infine ricordate che l’isola si sposa benissimo con le cucine quadrate rivelandosi bella ma soprattutto funzionale e pratica.

    (Photocredit: hotelresidencia)