Balcone di piccole dimensioni, come sistemare vasi e fioriere

da , il

    Non è sempre facile rendere accogliente un balcone, soprattutto se di ridotte dimensioni tuttavia, con una serie di accorgimenti e un buon utilizzo di vasi, recipienti e piante adatte allo scopo è possibile ottenere ottimi risultati. Vediamo ora qualche consiglio per utilizzare al meglio il poco spazio che abbiamo a disposizione. Innanzitutto se il vostro balcone ha un parapetto in muratura (abbastanza largo) si può posizionare una fila (in vasi o cassette) di piante di natura ricadente come gerani, edera, petunie ecc. E’ inoltre opportuno far installare una serie di ganci o una piccola ringhiera per evitare che qualche recipiente possa cadere in strada. Nel bordo interno del parapetto possiamo utilizzare dei reggivaso in metallo per collocare dei vasi dove pianteremo le stesse specie che si trovano sul parapetto, ma con fiori di colore contrastante.

    Così il vostro balconcino avrà un doppio bordo fiorito, che potremmo realizzare anche nel caso in cui il balcone è cinto da una ringhiera. In questo caso occorre fissare nella parte superiore della ringhiera dei reggivaso in metallo ‘a cestino’ e dei reggivaso a gancio, in modo che si trovino sotto quelli a cestino. Mentre per quanto riguarda l’interno del balconcino è possibile collocare (sotto il bordo fiorito) una panchettina alta 40 cm e larga 15-20 cm, che verrà utilizzata per posizionare una serie di piante.

    Anche ai suoi piedi possiamo collocare altri recipienti, magari alternando un vaso normale a un piccolo orcio (tanto per non creare eccessiva uniformità), oppure una cassetta a un vaso. Invece, negli angoli del balcone è possibile utilizzare cassette con arbusti rampicanti, cespugli da fiore o a fogliame semprevede. Per i balconi di spazio molto limitato sono molto utili i vasi pensili da appendere a sporgenze, al muro o ai supposti dei rampicanti ecc. In commercio ne possiamo trovare in vari materiali e modelli (a cestello, a tasca, a ciotola, e in vario materiale).