Banca del tempo: scambio di tempo e competenze per un aiuto in casa

da , il

    Banca del tempo: scambio di tempo e competenze per un aiuto in casa

    Le Banche del Tempo sono delle vere e proprie banche in cui la moneta non è il denaro ma il tempo di ciascuna persona. Lo scambio di tempo avviene a titolo gratuito ed è possibile proporre le proprie competenza in ogni campo per riceverne altre in cambio. Fare compagnia in cambio di una stiratura ai vestiti, insegnare l’inglese in cambio di una baby sitter. Le possibilità sono davvero tante, il primo passo è recarsi in una delle tante sedi dei gruppi associativi dalla banca del Tempo e curiosare tra gli annunci, se avete la necessità di un aiuto in casa, perchè non scambiarlo con qualcosa che potete offrire voi che non sia denaro?

    Le prime Banche del Tempo sono nate in Emilia Romagna alla fine degli anni ’80, vi sarà capitato di sentirne parlare perchè sono state oggetto di molti studi, tesi universitarie e servizi giornalistici proprio per l’interesse che hanno raccolto negli anni da parte delle popolazioni locali.

    Le persone che partecipano scambiando il loro tempo sono assai diverse tra loro per età, condizioni sociali e culturali, circa il 70% degli iscritti sono donne. Inizialmente l’età media era molto alta, ne facevano parte in particolare persone anziane, oggi però questo dato si sta progressivamente modificando, anche a causa della necessità di unirsi per superare la crisi economica e sociale che stiamo vivendo anche in Italia.

    Il servizio funziona in questo modo, se avete un po’ di tempo libero potete dargli un valore barattandolo con quello di un’altra persona. Se offrirete più tempo di quello che riceverete da altri, vi verranno dati dei buoni che potrete sfruttare anche in un altro momento.

    Non sapere stirare ma siete bravissime a rammendare? Non avete voglia di pulire ma siete delle esperte nella tecnica del decoupage o sapete fare delle torte da leccarsi i baffi? Rivolgetevi alla Banca del tempo per verificare se a qualcuno interessa quello che voi offrite.

    Per maggiori informazioni potete accedere al sito dell’Osservatorio Nazionale sulle Banche del Tempo, Tempomat oppure all’Associazione Nazionale Banche del Tempo.