Cambio di stagione: come farlo in 5 mosse

da , il

    Cambio di stagione: come farlo in 5 mosse

    A meno che non possediate una favolosa cabina armadio come quella di Carrie Bradshaw in Sex & The City, con l’arrivo dell’autunno vi toccherà fare i conti con l’inevitabile incombenza del cambio di stagione nell’armadio, esperienza che può rivelarsi stressante come poche altre, senza un minimo di organizzazione.

    Dal momento che si tratta di un’attività che vi prenderà assai tempo, organizzarla al meglio può renderla meno faticosa…Ecco, dunque, come fare il cambio di stagione in 5 mosse.

    1. Cosa serve per fare il cambio di stagione

    Prima di iniziare procuratevi cosa serve per fare il cambio di stagione: qualche scatola, un pennarello, una radio. Cominciamo dalla radio, se mentre fate un’attività noiosa ascoltate la musica renderete la stessa più divertente. Le scatole: ne occorrono almeno 3, in una vanno le cose che non indossate più (e che potete buttare o regalate), in una vanno le cose da lavare prima di riporle e nell’altra sistemerete i vestiti che riprenderete solo la prossima estate. Scrivete col pennarello il contenuto di ogni scatola così da non confondervi.

    2. Pulire l’interno degli armadi

    Prima di sistemare i vestiti invernali, sarebbe buona prassi pulire l’interno degli armadi e dei cassetti, magari foderandoli con della carta nuova, posizionando opportunamente l’antitarme e mettendo qua e là qualche sacchetto profumato.

    3. Provare i vestiti

    Prima di sistemarli nell’armadio, conviene provare i vestiti per valutare se ci vanno ancora bene o se sono ancora di moda, nell’uno o nell’altro caso è inutile occupare spazio nell’armadio se poi non li indosseremo. Regalateli o se si tratta di capi a cui siete affezionate metteteli in una scatola apposita che magari tirerete fuori tra qualche anno…

    4. Arieggiare i vestiti

    Fate arieggiare i vestiti prima di metterli nell’armadio, se non si usano da tanto tempo è probabile che odorino di chiuso o di muffa. Appendeteli al filo stendibiancheria con le loro stesse grucce.

    5. Ordinare i vestiti nell’armadio per tipologia

    Man mano che li sistemate, cercate di ordinare i vestiti nell’armadio per tipologia, le giacche tutte da una parte, le gonne e i pantaloni dall’altra. Abbiate cura di rivestire con sacchetti di nylon trasparente (tipo quelli della lavanderia) i capi più delicati, utilizzate più volte grucce e ganci (magari per le cinture o gli accessori oltre che per le camice) e lasciate un po’ di spazio per gli acquisti della nuova stagione