Cocciniglie dannose per le piante, come prevenirle ed eliminarle

da , il

    Cocciniglie dannose per le piante, come prevenirle ed eliminarle

    Le cocciniglie sono piccoli insetti che attaccano le piante da interno e da esterno e quindi rappresentano un grave problema per il loro sviluppo e la loro sopravvivenza. Questi insetti, con il loro apparato boccale, sottraggono la linfa e le sostanze nutritive dalle piante. Le parti che vengono colpite da questi insetti ingialliscono, deperiscono e successivamente, se non si interviene tempestivamente, cadono o marciscono del tutto. In precedenza abbiamo già parlato di come riconoscere questi insetti, oggi tratteremo della prevenzione e di come intervenire in caso di attacco. La prevenzione rappresenta il metodo più efficace per contrastare le cocciniglie.

    Per prevenire la loro comparsa è opportuno seguire una serie di accorgimenti: acquistare soltanto piante sane, effettuare controlli regolari, pulire gli attrezzi dopo avere trattato le piante malate e infine non moltiplicare quelle colpite dalle cocciniglie. Per quanto riguarda la cura, invece, si devono utilizzare degli insetticidi liquidi specifici (normalmente a base di oli minerali) oppure si può intervenire impiegando dei principi attivi adatti allo scopo. Questi interventi vanno ripetuti più volte (ogni 10-12 giorni) finché gli insetti non verranno eliminati del tutto.

    Il periodo del trattamento varia a seconda del tipo di cocciniglia e della gravità della situazione. In casi di infestazioni particolarmente gravi è meglio eliminare del tutto le parti della pianta gravemente malate. In caso di infestazioni di piccola entità, invece, possiamo impiegare rimedi biologici (ad esempio utilizzando una soluzione composta da del sapone di Marsiglia, nicotina e macerato di ortica che andrà distribuito uniformemente sulla zona da trattare).