Color rosa cipria per una casa di design

Il color rosa cipria fa tendenza ed è sempre più utilizzato nelle case di design per valorizzare le diverse stanze: dal salotto alla camera da letto, dalla cucina al bagno. Scopriamo come si ottiene questo colore e come utilizzarlo, nelle sue declinazioni, per dipingere le pareti di casa, nei complementi d'arredo e nelle decorazioni.

da , il

    Color rosa cipria per una casa di design

    Il color rosa cipria per una casa di design è quel che ci vuole se desiderate un tocco di romanticismo tra le pareti domestiche. A differenza di quanto si crede, il rosa cipria si inserisce magicamente nelle diverse stanze senza risultare eccessivo o sdolcinato. Può persino essere utilizzato per dipingere un’intera parete in modo da creare un contrasto in una casa dai toni più neutri, purché combinato con mobili e decorazioni adatte. Scopriamo come utilizzarlo in casa, nelle diverse stanze, e come si ottiene questa tonalità così particolare. (Photocredit: shoproomideas)

    Colore rosa antico: come si ottiene

    Per ottenere un colore specifico è importante verificare le proporzioni di miscela cui bisogna attenersi. Si sceglie quindi il colore di base, si prepara la miscela con istruzioni alla mano, si sceglie il secondo colore in misura proporzionale alla quantità. Quindi si procede mescolando i colori fino ad ottenere la tonalità desiderata.

    Nel caso specifico del rosa antico, il rosso va miscelato con il bianco ma occhio a scegliere un rosso abbastanza caldo, quindi con un po’ di giallo in più, in modo che schiarendolo si ottenga un rosa non troppo freddo. Il rosa antico infatti non ha elementi violacei, semmai vira verso l’arancione sebbene sia molto più delicato. Dipende poi dalla sfumatura di rosa antico preferita perché di fatto, si possono ottenere numerose declinazioni.

    C’è anche da considerare che il colore, una volta asciutto, cambia un po’, soprattutto se non si tratta di smalti lucidi. Può succedere anche con i colori di qualità ma sicuramente, con quelli di scarso valore, è più probabile che la tinta cambi, persino di 2 o 3 gradazioni.

    Il consiglio, se non ve la sentite di farlo da sole, è chiederlo direttamente al rivenditore, meglio però farsi fare prima un po’ di colore di prova, in modo da verificare direttamente sulla parete se l’effetto è quello desiderato.

    Dipingere le pareti color cipria

    Non solo decorazioni e tessuti, il color cipria per le pareti è assolutamente perfetto, basta non esagerare. Difatti si tratta di una tonalità neutra che si sposa bene con molti altri colori, dal marsala al grigio fino all’arancio e persino l’azzurro e il verde lo fanno risaltare.

    Come dicevamo, è meglio scegliere una o due pareti anziché tingere di rosa l’intera casa. In questo modo non si rischia l’effetto bomboniera, e il rosa dà il meglio di sé. Quale parete scegliere? Meglio un muro in bellavista a meno che non desideriate valorizzare una parete spoglia, per esempio quella dell’ingresso.

    E le altre pareti di che colore farle? Il bianco sta sempre bene perché dona luminosità all’ambiente, mentre per quanto riguarda le decorazioni, l’oro crea un’atmosfera sofisticata. Volendo, l’alternativa più nordica è il legno.

    Pareti rosa salmone

    Il rosa salmone ha un tocco di rosso in più rispetto al cipria ed è più deciso ma anche più caldo. Il consiglio è sempre di utilizzarlo su alcune pareti evitando di dipingerle tutte per non appesantire troppo l’ambiente.

    L’ideale, qualunque sia la stanza, è dipingere una o massimo due pareti e richiamare il colore tramite tessuti e decorazioni. Per esempio in salotto potreste dipingere un muro e scegliere rivestimenti per cuscini bianchi e rosa salmone o tessuti per le tende con fantasie di questa tonalità. Insomma, giocate con i complementi per creare il giusto equilibrio fra i vari elementi.

    Pareti rosa antico

    Il rosa antico sta tornando di moda anche nelle carte da parati che sempre più spesso imitano le pareti affrescate, con tanto di alberi, uccelli e dettagli vari. Ma può essere utilizzato anche da solo, per abbellire una o più pareti di casa.

    E’ sicuramente un colore raffinato, ideale per ambienti dal tocco ricercato e classico. Tuttavia anche in contesti moderni fa la sua figura, purché ci sia un tocco vintage qua e là.

    Sebbene lo si possa utilizzare in tutte le stanze della casa, in camera da letto conferisce un tocco romantico mentre in cameretta, se avete bambine, crea un’atmosfera da fiaba, soprattutto se combinato con tende, tappeti, coperte e lenzuola in pendant.

    Pareti rosa antico e grigio

    Il rosa antico sta bene con il bianco, che è un classico, ma anche con altre tonalità, per esempio il grigio chiaro. L’importante è scegliere un colore cardine base, puntando sul grigio o sul rosa a seconda dell’atmosfera che intendete creare. Il grigio è più moderno, il rosa antico più retrò, la scelta va effettuata sulla base dello stile della vostra casa.

    Una volta selezionato il colore base, che va utilizzato in circa il 60% delle pareti, si può procedere con il colore secondario. Attenzione anche alla scelta dei mobili, che dovranno avere massimo 2 colori principali. Mentre i complementi d’arredo possono variare un po’ ma senza eccessi, arredare casa con il grigio è semplice, le idee di design infatti non mancano in questa tonalità.

    Un’alternativa elegante consiste nel dipingere la base delle pareti di grigio e la parte soprastante di rosa, magari dividendole con un motivo floreale o geometrico, che non sia troppo alto. Può bastare anche una semplice riga.

    Camera da letto rosa antico

    Il rosa antico è perfetto per la camera da letto e a seconda di come lo si utilizza, può risultare classico e retrò o più romantico e fiabesco.

    Si possono dipingere tutte le pareti o una soltanto, lasciando le altre bianche, in modo che la stanza risulti luminosa. Ovviamente è importante richiamare il rosa negli arredi, soprattutto nei tessuti e nei complementi vari. Immancabili saranno i cuscini rosa antico per il letto, in pendant con lenzuola, coperte o copriletto.

    Un’ottima idea consiste nell’aggiungere qualche tocco dorato, che rende la camera calda e sofisticata. Invece se preferite un’atmosfera più moderna, potete aggiungere tende e tappeti di colore grigio chiaro.

    Considerate anche i mobili della camera: se sono di legno, meglio puntare su complementi rosa e bianchi o comunque dalle tonalità chiare, se sono laccati e ultra-moderni potete giocare sull’abbinamento rosa-grigio.

    Preferite un’atmosfera fiabesca e un po’ infantile? Niente di meglio che utilizzare per i complementi sfumature di rosa più vivace, per esempio il fucsia o il rosa shocking.

    Camera da letto color cipria

    Nella camera da letto color cipria, delicata e romantica, è importante giocare con i tessuti e i complementi d’arredo.

    Ma partiamo dalle pareti: potete sia dipingerne una o due di rosa oppure scegliere una carta da parati di questo colore, magari impreziosita da motivi originali.

    Una volta pronte le pareti, è il momento di scegliere copriletti e lenzuola: bianchi se non volete caricare troppo l’atmosfera, rosa cipria se puntate sull’effetto romantico. I cuscini rosa cipria donano quel tocco in più che aggiunge sofisticatezza: potete acquistare i cuscini rosa di Ikea, dal tocco più nordico, o scegliere tra i tanti modelli di cuscini rosa di Amazon.

    Anche i paralumi dei comodini possono essere rimpiazzati da altri di questa tonalità a meno che non preferiate qualche abat-jour romantica e un po’ retrò. Se c’è sufficiente spazio, collocate una bella poltrona rosa in un angolo della camera, dona un tocco di eleganza all’ambiente.