Come affittare casa per set cinematografici

da , il

    Come affittare casa per set cinematografici

    In tempi di crisi ogni idea per incrementare le entrate è ben accetta e se è creativa e non comporta sforzo tanto meglio. Una soluzione che sta prendendo piede ultimamente è quella di trasformare la propria casa in un set cinematografico o televisivo.

    Mettere a disposizione il proprio immobile come location per fiction o film permette infatti di guadagnare cifre interessanti che vanno da circa 400 fino a qualche migliaio di euro per set particolari. Riflettendo sulle produzioni degli ultimi anni è infatti facile notare che molte riprese sono realizzate in interni, proprio per un’esigenza di tipo economica. Senza contare che se la pellicola in questione ha successo, la vostra casa acquisterà un valore non indifferente.

    Basta fare una rapida ricerca online per mettersi in contatto con agenzie che ricercano set per riprese in interni: se la propria casa rispecchia le caratteristiche richieste per l’ambiente sarà possibile metterla a disposizione. Non serve necessariamente una vila storica: a volte per esigenze di copione basta un monolocale o anche un garage. Ogni immobile disponibile in ogni caso viene inserito in una banca dati e il proprietario sarà contattato quando una richiesta è idonea ai requisiti dell’immobile.

    Prima però è bene considerare anche gli aspetti negativi di questa scelta. Bisogna prima di tutto avere spirito di adattamento e non possedere un attaccamento eccessivo ai propri spazi. Considerate che per uno spot pubblicitario si attivano almeno una quarantina di persone tra regista, attori, comparse, truccatori, tecnici etc. In base alle disposizioni del regista i vostri mobili potrebbero ad esempio essere spostati: certo non si tratta di cambiamenti rivoluzionari ma in ogni caso è meglio prepararsi ad un atteggiamento di self control. Tenete inoltre presente che se abitate in un condominio vi servirà l’autorizzazione in assemblea.