Come annaffiare le piante in estate in 5 mosse

da , il

    Come annaffiare le piante in estate in 5 mosse

    Quando la temperatura sale, in estate, a risentirne non siamo solo noi, ma anche le nostre piante, che mai come in questo periodo meritano una cura e un’attenzione particolari. Ecco, dunque, qualche utile suggerimento su come annaffiare le piante in estate.

    Quando è il momento giusto per annaffiare le piante? Sicuramente non nelle ore più calde della giornata, cioè da mezzogiorno alle cinque di pomeriggio. Ottima abitudine annaffiare le nostre piante la sera, dopo il tramonto, ma badate che quando la colonnina di mercurio sale potrebbe non rivelarsi sufficiente. Vediamo, dunque, altri accorgimenti da seguire in estate.

    1. Se le vostre piante sono in piccoli vasi, la terra che è all’interno si asciugherà molto presto a prescindere dalle innaffiature e questo provocherà uno stato di sofferenza alle vostre piante. Sarebbe meglio, pertanto, rinvasare le piante all’interno di vasi più capienti.

    2. Occhio al terriccio. Se si tratta per la maggior parte di torba sostituitela col terriccio universale. La torba, infatti, col caldo tende a trasformarsi in un blocco duro e impermeabile alle innaffiature.

    3. La soluzione ideale per evitare che le nostre piante soffrano non è in nessun caso quelle di annegarle nell’acqua. Troppa acqua, infatti, potrebbe avere come effetto quello di far marcire le radici. Per scongiurare questo rischio sistemate piuttosto sul fondo dei vasi uno strato di argilla per drenare l’acqua in eccesso.

    4. Piuttosto che riempire il vaso d’acqua a dismisura, riempite il sottovaso in modo che le piante assorbano da sè, lentamente, la quantità d’acqua che è loro necessaria.

    5. Tenete le vostre piante sempre pulite privandole delle parti gialle o secche.