NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come arredare casa in stile parigino

Come arredare casa in stile parigino

Scopriamo come arredare casa in stile parigino con alcuni consigli di stile per un design ispirato alla capitale della Francia. L'arredamento in stile parigino e l'arredamento francese possono includere sia elementi antichi che moderni, scopriamo come utilizzarli ed eventualmente alternarli nel modo giusto.

da in Arredamento bagno, Arredamento camera da letto, Arredamento cucina, Arredamento salotto, Casa, Design
Ultimo aggiornamento:

    Come arredare casa in stile parigino? Parigi, una delle città più belle e famose del mondo, è anche il simbolo del design francese, raffinato, vintage e di grande ispirazione. Portare l’arredamento e il design parigino nella propria dimora è semplice ed economico e soprattutto non comporta l’obbligo di una puntatina nella Ville Lumière. Bastano pochi elementi, simbolici, per replicare uno stile elegante e sofisticato. Scopriamo allora come conferire all’arredamento di casa quel fascino romantico e chic che da sempre contraddistingue la capitale francese.

    Arredamento in stile parigino moderno
    L’arredamento francese moderno non è inconciliabile con l’aspetto retrò tipico di questo stile. Bastano alcuni accorgimenti per rendere l’atmosfera parigina più contemporanea: si possono alternare i tipici mobili antichi con altri dal taglio più moderno, puntando su contrasti cromatici netti come il bianco e nero. I complementi avranno invece colori metallici, per esempio l’oro, che è terribilmente chic. Inoltre l’arredamento in stile parigino moderno, rispetto a quello classico, avrà pochi mobili selezionati, senza eccessi. In salotto basteranno due belle poltrone imbottite, una libreria piena di testi interessanti, che è un elemento immancabile. Per il lampadario si può optare per un modello di cristalli pendenti rivisitato in chiave moderna, in commercio se ne trovano moltissimi. Obbligatorio un bel letto a baldacchino in camera da letto mentre in bagno, oltre al bidet, invenzione tutta francese, sarebbe opportuno inserire una vasca capiente al posto della classica doccia. In definitiva, l’arredamento francese moderno pur rispecchiando i canoni dello stile tradizionale, riduce gli eccessi, si fa quindi più minimal.

    Nel salotto in stile parigino utilizzate mobili e complementi raffinati: per esempio uno specchio antico con una cornice dorata elaborata che sia leggermente intarsiata e un classico orologio bistrot da parete. Ma anche un quadro evocativo della cultura e dell’arte parigina: oltre alla classica Torre Eiffel, immancabile nell’arredamento ispirato agli interni delle case francesi, sotto forma di fotografia, quadro o statuina, si possono realizzare delle composizioni con cartoline di Parigi raggruppate in una cornice vintage oppure si può esporre sopra la mensola del camino una foto a grandi dimensioni della Senna. Per dividere gli ambienti farà al caso vostro un paravento con immagini della capitale francese o magari di una tipica patisserie parigina.

    L’arredamento ispirato agli interni delle case parigine prevede anche suppellettili ricercati come rosoni, cornici in gesso e ghirlande da appendere sui soffitti o alle pareti, abat-jour e candelieri dal sapore vintage, bouquet di fiori pastello che conferiranno all’insieme quel tocco di eleganza tipica dell’autentico stile parigino.

    Gli arredi antichi sono il pezzo forte della casa in stile parigino, sebbene possano essere alternati con mobili più moderni. Un classico sono i mobili in legno scuro o chiaro a seconda delle preferenze, bombati o sagomati e impreziositi da fregi e intarsi delicati. I tessuti saranno invece preferibilmente ricamati, nelle tonalità del bianco o declinati in romantici colori pastello.

    Colori delicati contraddistingueranno anche le pareti, dal rosa cipria all’azzurro polvere, dal grigio perla al giallo burro per coniugare luminosità e raffinatezza. Oppure a farla da padrona sarà il rivestimento vintage per eccellenza, la carta da parati, più o meno sfarzosa a seconda del salotto.

    Gli elementi di arredo vintage per la casa rappresentano al meglio il pensiero artistico e il design parigino ma si addicono perfettamente anche allo stile francese, che rispecchia per certi versi quello parigino ma non totalmente. Per un arredamento francese in stile shabby l’ideale è recuperare oggetti vintage. Esistono diversi negozi di antichità che propongono pezzi e complementi d’arredo antichi a costi più o meno economici, ma potete anche cercare l’arredamento francese online oppure recarvi al mercato delle pulci, uno dei luoghi più indicati per trovare a buon prezzo mobili e complementi di arredo che rispecchino il design francese.

    In camera da letto, ad esempio, provate ad inserire un armadio a muro (sullo stile dell’armoire de fer di Luigi XIV) per contenere tutti i vostri gadget elettronici e riporre i vestiti oppure uno struttura del letto in ferro battuto bianco e ottone. In salotto potete recuperare vecchi orologi da parete, vasi vintage di vetro o di porcellana, da riempire con fiori freschi, mobili di legno antichi dal design elegante, che possono essere rivisitati in chiave shabby con una mano di vernice bianca. Difatti una delle caratteristiche dell’arredamento shabby chic è proprio il largo impiego del colore bianco nelle sue diverse declinazioni, a seconda dei gusti. Quindi sì al legno purché presenti i segni del tempo e sia schiarito. Si possono utilizzare anche cesti in vimini dall’aspetto retrò, per esempio per collocarci coperte o cuscini, e ancora specchi vintage, vecchi lampadari, lanterne bianche per creare un’atmosfera accogliente.

    L’arredamento in stile francese provenzale non si discosta molto dallo shabby chic ma ha un tocco più rustico. Rimangono gli elementi d’arredo vintage o d’antiquariato ma non è il bianco a farla da padrona, bensì le tonalità naturali del legno insieme all’azzurro cielo e al viola lavanda nelle sue innumerevoli declinazioni. Benvenuti anche i motivi floreali, che possono impreziosire tessuti di tende, cuscini, divani, copriletti, tappeti. Ceramiche ornamentali, brocche e piatti decorati conferiranno un tocco elegante alla cucina e mobili in legno si alterneranno ad altri in ferro battuto.

    940

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Arredamento bagnoArredamento camera da lettoArredamento cucinaArredamento salottoCasaDesign
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI