Come coltivare i germogli: consigli utili

da , il

    Come coltivare i germogli, ecco alcuni consigli utili per riuscirci in casa. A dispetto di quanto si crede, la coltivazione di germogli, siano essi di soia piuttosto che rucola o trifoglio, non è affatto complessa. Basta seguire alcuni accorgimenti per ottenere dei prelibati germogli, che come saprete sono ricchi di proprietà nutritive. Per non parlare dell’aspetto economico, l’investimento è infatti minimo.

    Procurarsi un germogliatore

    Non è in realtà indispensabile ma certo, semplifica le cose. Oltre a facilitare l’operazione, è utile per chi non dispone di grandi spazi, è poco pratico e ha poco tempo da dedicarvi.

    Procurarsi i semi

    Ovviamente è fondamentale scegliere ed acquistare i semi da germogliare, che per fortuna hanno un costo molto ridotto. Puoi optare per la soia, dalle mille proprietà terapeutiche, piuttosto che per il trifoglio, la rucola e molte altre qualità.

    Metterli in acqua

    Per prima cosa dovrai riporre i germogli in acqua almeno per una notte, quindi collocarli nel germogliatore. Ricorda che amano la luce ma non il sole diretto.

    Bagnarli

    A seconda della qualità di germogli prescelti dovrai bagnare più o meno il terriccio. In generale è importante mantenerli umidi con uno spruzzino ma evitare troppa acqua, rischierebbe di farli ammuffire.

    Aumentare le dosi di acqua

    Dal secondo giorno in poi puoi aumentare le dosi di acqua utilizzata per bagnarli, scolando sempre la vaschetta riposta sotto di essi. Ora dovrebbero iniziare a germogliare.

    Proteggere i germogli dagli insetti

    Man mano che i germogli crescono potrebbero attirare insetti, per proteggerli in modo naturale utilizza una garzetta.

    Aspettare il quinto giorno per raccoglierli

    Premesso che ogni qualità richiede i suoi tempi di crescita, tieni presente che prima del quinto giorno difficilmente saranno pronti per la raccolta. Non lasciarli nemmeno germogliare troppo, perderebbero le loro proprietà.

    Consumarli crudi

    Ti consigliamo di consumarli crudi, per esempio nell’insalata, il miglior modo per beneficiare delle loro proprietà nutritive.

    Scopri come coltivare i germogli di soia in casa

    Conservarli in frigo

    Non è necessario consumare i germogli appena raccolti, puoi infatti conservarli in frigo per una settimana scarsa, evita però di riporli in freezer.