NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come coltivare il radicchio

Come coltivare il radicchio
da in Casa, Orto
Ultimo aggiornamento:
    Come coltivare il radicchio

    Come coltivare il radicchio in casa? Premesso che ne esistono diverse varietà e che ognuna di esse necessita di cure specifiche, alcuni consigli tornano utili, in via generale, per chiunque intenda coltivarlo autonomamente. Come sappiamo, il suo utilizzo in cucina è assai vasto: non solo viene impiegato per la preparazione di gustose insalate ma anche per piatti più elaborati, come le lasagne, la pasta, il pasticcio. E coltivarlo in casa, evitando l’uso di pesticidi, rappresenta senz’altro una scelta eco-compatibile. Scopriamo quindi come coltivare il radicchio.

    Prima di passare ai consigli è bene individuare le principali varietà di radicchio. In primis il radicchio rosso, dal sapore intenso e dalla caratteristica colorazione rossastra. Esso include radicchio rosso di Treviso, di Chioggia e di Verona. Seguono il radicchio verde e il radicchio variegato, una via di mezzo fra le precedenti qualità.

    Prima di decidere se coltivare o meno il radicchio è importante considerare che va piantato in un luogo esposto al sole, perlomeno nella maggioranza del tempo. Nonostante ciò, esso sopravvive bene anche con temperature piuttosto rigide e apprezza climi piovosi e umidi. Il radicchio solitamente viene coltivato in primavera ma è possibile farlo anche in altri periodi dell’anno purché l’orto sia coperto o si disponga di una serra. Il terriccio per coltivare il radicchio deve essere poroso, fresco, concimato con compost, drenato. il radicchio ha bisogno di parecchia acqua, quindi si consiglia di non lasciarlo mai seccare.

    Se fa caldo è il caso di irrigarlo ogni giorno, in caso contrario è importante tastare il terreno.

    Il radicchio può essere coltivato nell’orto all’aperto ma anche in vaso, nel caso si disponesse solo di un balconcino. L’importante è che il contenitore sia abbastanza grande e dotato di fondo di cocchi e ghiaia, che assicurano porosità. Generalmente il radicchio viene seminato a spaglio sul terreno, altre volte vengono travasate le piantine ma questa operazione è estremamente delicata. E’ importante non collocare i semi in profondità ma coprirli con un po’ di terriccio.

    Il radicchio va protetto dall’eventuale attacco di roditori e volatili con qualche recinzione delle dimensioni adeguate, a seconda che sia coltivato in orto o sul balcone. Per evitare che venga danneggiato dai parassiti è possibile utilizzare alcuni rimedi naturali come olio di cannella, decotto all’aglio, macerato all’equiseto.

    459

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CasaOrto
    PIÙ POPOLARI