Come coltivare le piante aromatiche in casa

Come coltivare le piante aromatiche in casa
da in Casa, Giardino ed esterni, Orto, Piante aromatiche
Ultimo aggiornamento:
    Come coltivare le piante aromatiche in casa

    Seguendo alcuni utili accorgimenti è possibile coltivare le piante aromatiche in casa, sul balcone oppure in terrazza. Le piante aromatiche sono molto semplici da coltivare, richiedono poche cure ed attenzioni e necessitano di poco spazio. Queste piante, infatti, possono essere coltivate in piccoli vasetti e sono sicuramente adatte ad essere coltivate anche dai meno esperti di giardinaggio. Inoltre, le piante aromatiche sono utilissime in cucina per la preparazione di cibi e pietanze. Ma come coltivare al meglio le piante aromatiche in casa? Ovviamente, esistono moltissime tipologie di piante aromatiche, ognuna delle quali con proprie caratteristiche ed esigenze. Ecco quindi qualche utile consiglio per coltivare in casa le piante aromatiche più comuni le cui foglie possono essere raccolte, essiccate ed utilizzate in cucina per tutto l’anno!

    Come coltivare il prezzemolo in casa

    Per coltivare al meglio questa pianta aromatica in casa è opportuno impiegare dei vasi di piccole e medie dimensioni preferibilmente di terracotta. Le annaffiature devono essere effettuate tutti i giorni in modo che il terreno rimanga sempre ben umido. Fate però attenzione ai ristagni idrici che possono portare a marciume radicale della pianta. Per coltivare il prezzemolo in casa è anche opportuno scegliere un luogo a mezz’ombra. Le foglie ed i rametti di prezzemolo, che si raccolgono da primavera fino in autunno, possono essere impiegati freschi, essiccati oppure tritati e congelati.

    Come coltivare il basilico in casa

    Per coltivare al meglio il basilico in casa è opportuno posizionare questa pianta aromatica in un luogo ben soleggiato ma non al contatto diretto con i raggi solari e al riparo dalle intemperie. Per coltivare questa pianta aromatiche in casa, sul balcone o sul terrazzo, è opportuno scegliere dei vasi di piccole o medie dimensioni preferibilmente di terracotta. Un altro fattore importante per coltivare il basilico in casa è rappresentato dalle annaffiature, che non devono essere troppo frequenti. Il terreno, invece, deve essere ben drenato e va mantenuto sempre fresco. E’ opportuno raccogliere le foglie di questa pianta aromatica al mattino presto.

    Le foglie di basilico raccolte possono essere consumate fresche, essiccate e conservate in vasetti di vetro oppure lavate, tritate e surgelate per averle sempre pronte all’uso.

    Come coltivare l’origano in casa

    Per coltivare al meglio l’origano in casa è opportuno posizionare la pianta in una posizione ben soleggiata. Questa pianta aromatica deve essere annaffiata poco ma spesso, per evitare che si secchi. Importante, come sempre, è anche la scelta del terreno che deve essere ben drenato. Le foglie dell’origano possono essere raccolte in ogni stagione.

    Come coltivare il rosmarino in casa

    Per coltivare il rosmarino in casa è opportuno posizionare questa pianta aromatica in un luogo ben soleggiato, ma al riparo dal vento e dalle forti piogge. Importante è anche la scelta del terreno, che deve essere ben drenato, e le annaffiature che non devono essere troppo abbondanti soprattutto in inverno. I rametti di rosmarino possono essere conservati alcuni giorni dopo il taglio in un vasetto d’acqua oppure possono essere raccolti a fine estate e fatti essiccare in un luogo caldo ed ben arieggiato.

    586

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CasaGiardino ed esterniOrtoPiante aromatiche
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI