Come congelare gli alimenti correttamente

da , il

    Come congelare gli alimenti correttamente

    I ritmi frenetici della vita moderna spesso non consentono di preparare e consumare pietanze adeguate dal punto di vista alimentare e nutrizionale. Al giorno d’oggi si fa ricorso frequentemente a pasti veloci o addirittura a un panino consumato in tutta fretta. Niente di più sbagliato! Infatti come sappiamo un’adeguata alimentazione è alla base di una vita sana ed equilibrata. Per questo motivo particolarmente utile può essere preparare ad esempio il sabato o la domenica o quando non si va al lavoro le pietanze da consumare nella settimana. Questi cibi potranno essere congelati e utilizzati quando lo riterremo opportuno.

    In questo modo, oltre ad avere sempre a disposizione pietanze sane e nutrienti, eviteremo anche gli sprechi di cibo. Ecco alcuni consigli per congelare correttamente gli alimenti e i cibi già cotti o pronti per essere preparati. Anzitutto occorre acquistare dei contenitori (con coperchio) di alluminio o di plastica specifici per prodotti alimentari. I contenitori, che sono facilmente reperibili in qualunque supermercato, sono adatti per congelare pietanze e cibi già cotti come legumi, carne ecc. E’ importante ricordare che il cibo una volta che si sarà congelato aumenta di volume per questo non bisogna riempire questi contenitori fino all’orlo. Invece, per congelare frutta, verdura, ortaggi, carne cruda, pesce ecc. possiamo utilizzare i sacchetti in polietilene.

    Alcuni alimenti, come frutta e verdura, dovranno essere lavati ed asciugati con cura prima del congelamento. E’ anche utile dividere gli alimenti in porzioni in modo che all’occorrenza scongeleremo soltanto la quantità di cui abbiamo bisogno. In generale, è opportuno consumare gli alimenti congelati entro un anno ma è vero anche che non tutti i prodotti hanno la stessa scadenza. Alcuni come ad esempio i salumi e la salciccia dovranno essere consumati entro 3-4 mesi dal congelamento.