Come conservare le olive: tutti i segreti

Come conservare le olive: tutti i segreti
da in Casa, Cucina, Trucchi in cucina
    Come conservare le olive: tutti i segreti

    Se ne siete ghiotte, ma non sapete come conservare le olive, in questo articolo cercherò di svelarvi tutti i trucchi e i segreti per farlo al meglio.
    Molti pensano che trattare le olive appena colte per farle diventare dolci, sia un’operazione complicata, in realtà è piuttosto semplice, dovete semplicemente decidere come conservare le vostre olive: schiacciate, sotto sale o aromatizzate a piacimento. Vediamo di capire come fare.

    Come conservare le olive verdi

    Per conservare le olive verdi tutto quello che vi occorre è della soda a pezzetti, per ogni chilo di olive 20 grammi di soda saranno più che sufficienti. Sciogliete la soda in acqua tiepida e versatela in un recipiente di plastica dove avrete messo le olive. Aggiungete un po’ di acqua fredda e lasciate riposare per un giorno e una notte, mescolando di tanto in tanto. A questo punto potete cambiare l’acqua, sciacquare le olive e rimetterle in acqua per ulteriori 24 ore. Quando saranno trascorse cambiate nuovamente l’acqua e aggiungete per ogni chilo di olive 100 grammi di sale e mettetele in un barattolo sigillato. Le olive così conservate possono durare anche un anno.

    Come conservare le olive nere

    Per conservare le olive nere il procedimento è molto più semplice, ma dovrete aspettare più a lungo per gustarle. Mentre le olive verdi conservate secondo il procedimento illustrato nel paragrafo precedente sono pronte per essere mangiate anche a distanza di una settimana, quelle nere dovrete farle riposare almeno un anno. Mettete le vostre olive nere in un recipiente di plastica ben chiuso in modo che non possano prendere aria e per ogni chilo di olive aggiungete 120 grammi di sale fino. Coprite di acqua e mescolate bene. Lasciatele macerare e dopo un anno potrete gustarle.

    Come conservare le olive schiacciate

    Veniamo adesso a qualche preparazione più complessa iniziando dalle olive schiacciate.

    Le olive più adatte per essere schiacciate sono le olive verdi, possibilmente belle grosse. Procuratevi un sasso o un pezzetto di marmo, schiacciatele ed estraetene il nocciolo. Dopo di che immergetele in acqua in un contenitore di plastica e lasciatevele per un paio di giorni, finché non avranno perduto completamente l’amaro. A questo punto asciugatele, mettetele in un barattolo con un po’ di sale, un po’ di origano, un po’ di peperoncino e altro aromi a piacere (carote, sedano, aglio, cipolla) e copritele completamente con olio d’oliva. Aspettate qualche settimana prima di gustarle.

    Come conservare le olive sott’olio

    Vediamo adesso come conservare le olive sott’olio. Prendete le olive nere conservate in salamoia, lavatele sotto l’acqua ed asciugatele con cura. Mettetele in un recipiente insieme ad una scorza di limone tagliata a filetti, qualche spicchio d’aglio tagliato a metà nel senso della lunghezza, qualche seme di finocchio, origano e peperoncino. Immergete completamente in olio extravergine d’oliva. Chiudete bene il barattolo e gustate dopo qualche settimana.

    Foto di Jurvetson

    549

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CasaCucinaTrucchi in cucina